GARGNANO – Incidente per un centauro, è strage sulla Gardesana

1

Un altro incidente stradale sull’alto Garda. Teatro della tragedia, stavolta, sono stati i tornanti della strada di Valvestino che dalla riviera benacense sale nel Parco altogardesano. La vittima è Stephan Wank, un turista tedesco di 29 anni, che venerdì scorso alle 16,50, in compagnia di altri due amici, stava scendendo dalla diga in direzione Navazzo. A bordo di una Ducati di grossa cilindrata, a velocità non troppo sostenuta, il centauro tedesco nei pressi del ponte sul Rio Costa ha tagliato la strada a una Fiat Punto grigia guidata da una 25enne della zona, urtandola nella parte anteriore sinistra.

A seguito del brusco impatto, la moto è caduta a terra per poi scivolare sotto il guardrail che costeggia la strada. Sono apparse fin da subito critiche le condizioni del motociclista, tanto da rendere vano l’immediato intervento dell’elicottero del 118 di Brescia, atterrato sul ponte del Droanello, e dell’auto medica di Gargnano. Un violento nubifragio arrivato qualche minuto dopo lo schianto ha contribuito a rendere più difficili le operazioni di intervento. I sanitari accorsi non hanno potuto far altro che constatare il decesso. Gli agenti della stradale di Salò e quelli della Polizia Locale di Gargnano si sono precipitati sul posto per compiere gli accertamenti necessari e ricostruire la dinamica dell’incidente.

La donna al volante della Fiat Punto non ha riportato lesioni di alcun tipo. Dopo due ore circa dall’accaduto, la viabilità è tornata regolare. È il secondo motociclista che in meno di una settimana perde la vita sulla strade altogardesane. Mercoledì sera, infatti, Lucio Gaetarelli, il 67enne residente a Maderno in via Toscanini, ha perso il controllo della sua moto lungo la Statale Gardesana a causa di un albero sradicato abbattutosi al suolo a seguito del violento nubifragio abbattutosi sulla zona. Caduto sull’asfalto bagnato, l’uomo è finito nella corsia opposta dove si è scontrato con un’auto. L’impatto è stato inevitabile: il corpo dell’uomo, trascinatosi a terra per una ventina di metri, è stato ritrovato in fin di vita. Salgono a 50 le vittime della provinciale bresciana, di cui 15 sono motociclisti.

1 Commento

Comments are closed.