DESENZANO – Insulti e violenze ai Cc, giovani arrestati

0

Sabato mattina alle 7, in evidente stato d’ebbrezza, due giovani, di cui un rumeno di 24 anni e un siciliano di 21, davanti alla Caserma dei carabinieri della città gardesana insultavano i militari e riprendevano la scena con i loro telefonini, violando il divieto imposto dai cartelli presenti sul posto.

Le forze dell’ordine, sentiti gli insulti, le grida e le minacce, sono immediatamente intervenuti, chiedendo ai due di esibire i documenti e consegnare i telefonini. La reazione dei ragazzi, però, è stata violenta: i militari sono stati aggrediti e, dopo l’arrivo dei rinforzi, sono stati portati in ospedale con dieci giorni di prognosi ciascuno.

L’italiano, feritosi sbattendo il volto contro un muro, non ha desistito dalla sua condotta nemmeno una volta portato in caserma. I due sono stati poi arrestati per resistenza, violenza, lesioni, minacce a pubblico ufficiale e danneggiamento.