WIMBLEDON – Federer contro Djokovic in semi, domenica si chiude

0

Le semifinali del torneo di tennis inglese sono ormai decise: Roger Federer sfiderà Novak Djokovic, mentre Andy Murray dovrà vedersela con Jo-Wilfried Tsonga, per un posto nella finale di domenica. Federer, dopo aver liquidato Youzhny per 6-1, 6-2 e 6-2, ha dimostrato di aver recuperato al problema alla schiena di qualche giorno fa, giocando in modo incredibile. Nella prima semifinale di domani ad attenderlo ci sarà Nole Djokovic, che ha battuto Mayer con il risultato di 6-4, 6-1 e 6-4.

Il serbo ha rischiato solo sul finire del primo set, ma poi ha preso in mano il match, portandolo a termine con grande attenzione e bravura. Re Roger affronterà Djokovic per la prima volta sull’erba, e proprio questo incontro potrebbe far abdicare dal trono di numero uno del mondo il serbo. Infatti, se lo svizzero dovesse arrivare in finale e vincere il torneo, si prenderebbe il primo posto della classifica Atp. Inoltre raggiungerebbe le sette vittorie a Wimbledon dell’amico Pete Sampras.

Sarà sicuramente un match durissimo, lo sa perfettamente anche Novak Djokovic, il quale ha dichiarato che affrontare Roger sull’erba è la sfida più ardua. Il campione di Basilea dovrà servire benissimo e ridurre gli scambi, in modo da chiudere il punto rapidamente, non lasciando al serbo, che ha nella difesa una delle sue armi vincenti, la possibilità di ribaltare la situazione con i soliti possenti colpi da fondo. Andy Murray, beniamino del pubblico britannico, ha sconfitto l’ostico David Ferrer per 6-7, 7-6,  6-4 e 7-6. A completare il tabellone c’è il Tsonga che ha avuto la meglio su un buon Philipp Kohlschreiber con il risultato di 7-6, 4-6, 7-6 e 6-2.

Sono stati entrambi dei match equilibrati, che però hanno visto uscire vincitore i due favoriti. Murray, che sogna la finale a Wimbledon ormai da troppi anni, ha quest’anno l’occasione della vita, soprattutto dopo l’eliminazione a sorpresa di Rafa Nadal. Tsonga invece non sembra voler troppo pensare a questa eventualità, limitandosi a parlare della sfida tra Federer e Djokovic, indicando il primo come favorito. Come al solito arrivano alle semifinali di uno slam tre dei primi quattro giocatori del mondo, a testimonianza del fatto che la classe non è acqua. Domani conosceremo i finalisti.