VALTROMPIA – L’estate al museo e dei gusti locali al ristorante

0

La Comunità montana con il Sistema Museale, il Distretto diffuso del Commercio, quello turistico “La Via del Ferro dalla Valtrompia a Brescia” e il Gal Golem, ha definito un’iniziativa per l’estate valida dal 15 luglio al 31 agosto che prevede un itinerario culturale e gastronomico per i turisti.

L’idea, presentata ieri al convento di Santa Maria degli Angeli a Gardone dalla rappresentante del Gal Golem Sebino e Valtrompia Rosaria Paterlini e dall’assessore alla Cultura e Turismo della Comunità montana Sandra Gelsomini, si chiama “Menù del Minatore” e nasce nell’ambito della strategia dell’ente montano di valorizzare non solo le bellezze storiche e naturali, ma anche la ristorazione locale. Infatti, i turisti che nel mese e mezzo di tempo visiteranno uno dei musei inseriti nel programma, riceveranno anche il biglietto di ingresso da presentare in uno dei ristoranti aderenti e con cui, a costi promozionali, potranno gustare dei pasti.

E’ questo il motivo che ha spinto realtà pubbliche e private a fare rete nell’ideare una proposta che puntasse i riflettori sulle tradizioni locali e la degustazione dei prodotti tipici. Il Menù del Minatore avrà il costo di 15 euro basato su un primo, un secondo e il dolce accompagnati da bibite e caffè. Per l’occasione, fanno sapere gli organizzatori, i biglietti di ingresso ai musei saranno cambiati in tre modalità: intero, ridotto e gratuito validi per tutti i siti.

La miniera di Pezzaze aderisce all'offerta

I residenti dei paesi nel sistema museale (compreso Collebeato e Botticino, ma non Concesio e Lumezzane) potranno approfittare del coupon gastronomico anche se non hanno pagato il biglietto al museo (sono esenti, tranne a Collio e Pezzaze gestiti dalla privata Ski-Mine). Entrando nei dettagli, sono quasi tutti i musei che fanno parte dell’iniziativa. La miniera Sant’Aloisio di Collio sarà aperta tutti i giorni dalle ore 10 alle 12 e dalle 13,30 alle 17, la Marzoli di Pezzaze a luglio ogni domenica dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18 e in agosto tutti i giorni alla stessa ora.

Il Forno di Tavernole terrà aperto a luglio ogni domenica e festivi dalle 15 alle 19 e in agosto il sabato, domenica e festivi dalle 15 alle 19, mentre il museo delle Armi e della Tradizione armiera di Gardone aprirà martedì e mercoledì dalle 14,30 alle 18,30, giovedì e venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 14,30 alle 18,30 e sabato dalle 9 alle 12, chiuso dal 12 al 20 agosto. Infine, i Magli di Sarezzo saranno aperti la domenica e i festivi dalle 14 alle 18 e il Borgo del Maglio di Ome sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.

La promozione del menù gastronomico è valida sia a pranzo che a cena tramite prenotazione e con il vantaggio di poter usare il coupon anche in un giorno diverso rispetto alla visita del museo. “C’è stato molto entusiasmo tra i ristoratori per questa occasione – commentano la Paterlini del Gal Golem e l’assessore Gelsomini – e alcuni potrebbero aggiungersi più avanti nel tempo. Per loro vorrebbe essere l’inizio di una collaborazione”. Le strutture ricettive aderenti sono 38 da Collio a Ome e l’elenco completo con tutti i riferimenti è disponibile sul sito internet della Comunità montana o contattando il Gal Golem al 345.0199671. Altre informazioni su eventuali cambi di orario del museo, invece, si possono trovare sullo stesso portale o chiamando il centro di prenotazione allo 030.8337495.