APRICA – Domani è il giorno della “SkyMarathon 4 Luglio”

0

Sono passati diciotto anni dalla prima edizione, nel 1994, della SkyMarathon Sentiero 4 Luglio, una delle corse in montagna più belle dell’arco alpino. Nata per ricordare Davide Salvadori, un ragazzo di 22 anni, la cui famiglia era originaria di Santicolo di Corteno Golgi, grande appassionato di montagna, scomparso in un incidente stradale il 14 ottobre del 1992. Un anno dopo Giacomo Salvadori, zio del giovane, pensò di dedicare al nipote il Bivacco Davide, al Passo Torsoleto.

L’anno dopo i volontari che partecipano al progetto completano e attrezzano anche il Sentiero 4 luglio (è il giorno del compleanno di Davide), che va dal Rifugio ANA di Campovecchio al centro della frazione di Santicolo. La corsa nasce nel 1994 in un modo insolito, con un unico partecipante, Adriano Salvadori, atleta cortenese, nonostante il cognome in comune non parente di Davide ma comunque suo grande amico, che completa il percorso in 4h 27’, primo record storico.

Nel 1995, la competizione si apre a una quarantina di sportivi. Vince Fabio Meraldi, secondo Bruno Brunod, due fra i più noti skyrunner del mondo. Nel corso del tempo, il Sentiero 4 luglio diventa una gara di livello internazionale e attrae un numero sempre più alto e qualificato di partecipanti ed entra a far parte dei più importanti circuiti di categoria. “La SkyMarathon Sentiero 4 Luglio è una gara che si corre vicino al cielo” ha detto il neo assessore regionale allo Sport e Giovani, Luciana Ruffinelli, nel corso della presentazione dell’evento avvenuta nel palazzo della Regione Lombardia.

“Il grado di difficoltà, da sport estremo porta i partecipanti a sfidare non solo i limiti di resistenza, ma anche quelli di forza e potenza. Possiamo tranquillamente definirli dei ‘Titani della maratona. Il territorio della Lombardia è costituito per il 45% da montagne. Occasioni come la Maratona del Cielo consentono di valorizzare ambienti incontaminati, farli conoscere e apprezzare, diffondere la cultura delle comunità che vivono in territori ricchi di storia e di tradizione”.

Erano presenti anche il presidente del comitato organizzatore Gianluigi Bernardi, il sindaco di Corteno Golgi Martino Luigi Martinotta, l’assessore aprichese Francesco Cioccarelli, il presidente del CAI Aprica Marco Negri, l’assessore cortenese Luigi Marniga, l’addetto stampa della SkyMarathon Antonio Stefanini e David Taddei della Proloco Corteno. È intervenuto anche Roberto De Martin, nativo di Corteno Golgi, già presidente del CAI nazionale e attualmente presidente del Trento Film Festival. Ogni anno la corsa si ripete e quest’anno la data cade il primo luglio. La XVII edizione della SkyMarathon è prima prova del campionato italiano 2012 di specialità. Il tracciato segue in buona parte il Sentiero 4 Luglio e va dai 900 metri di altitudine di Santìcolo, per poi salire a quote superiori ai 2.000 metri, fino a sfiorare i 3.000 di Cima Sèllero, per poi ridiscendere ai 1.181 metri dell’Aprica.

Alla maratona e alla mezza maratona di 23,3 km hanno partecipato lo scorso anno 350 atleti e quest’anno se ne attendono almeno 400. Nel giorno della gara saranno impegnate oltre 300 persone tra volontari che presidieranno il percorso, personale del Corpo Nazionale del Soccorso alpino, oltre agli addetti ai servizi accessori, come massaggi, cucina e servizio ai tavoli, allestimenti vari. Tutte le informazioni, lo storico e i dettagli del percorso sono sul sito maratonadelcielo.it.

AdamelloNews.com » Valcamonica