MILANO – Viaggia in camper negli agriturismi e dormi gratis

0

L’APC, Associazione Produttori Caravan e Camper, e la Coldiretti hanno firmato l’accordo di programma nato per incentivare il camperismo negli agriturismi Campagna Amica di Terranostra e potenziare la microricettività en plein air a livello nazionale. Una sinergia, quella fra APC e Coldiretti, che permetterà ai curiosi del camper style di sperimentare una nuova formula turistica, accessibile 365 giorni all’anno: infatti, viaggiando in camper (a noleggio o di proprietà) sarà possibile sostare gratis per una notte negli agriturismi aderenti all’iniziativa.

L’accordo consentirà, inoltre, alle strutture agrituristiche non ancora attrezzate per l’accoglienza dei camper e delle caravan di potenziare l’ospitalità dedicata a questo segmento di viaggiatori. Il progetto interesserà sia gli agriturismi tradizionali, che metteranno a disposizione per la sosta dei veicoli ricreazionali le proprie aree di parcheggio, e quelli dotati di aree con servizi base per il rifornimento idrico, elettrico e lo scarico delle acque in cui verrà garantita la sosta breve.

L’agriturismo rappresenta una realtà in crescita costante nel nostro Paese come dimostrato dai dati Istat, che registrano la presenza di oltre 20 mila aziende autorizzate su tutto il territorio nazionale, il 45,3% delle quali al Nord, il 34,1% alCentro e il 20,6% nel Mezzogiorno. Proprio al Sud si è verificato il maggiore incremento annuale di strutture (+6,2%) insieme al Nord-est (+5,7%). Toscana e Alto Adige, con 4.074 e 2.990 aziende, si confermano negli anni le regioni con il numero più elevato di agriturismi.

Grazie all’accordo, nel mese di giugno, APC e Terranostra segnaleranno tutti gli agriturismi Campagna Amica aderenti all’iniziativa sui rispettivi siti internet www.terranostra.it e www.sceglilcamper.it, dove sarà presente anche ulteriore materiale informativo. Obiettivo dell’accordo è, dunque, proporre agli amanti del turismo in camper all’aria aperta scelte di viaggio sostenibili, sempre più innovative, nell’ambito di un circuito virtuoso, come quello rurale e agrituristico, in grado di coniugare il turismo all’attenzione per il patrimonio naturalistico, i prodotti della terra e l’enogastronomia.

Per tali ragioni, in risposta alle nuove esigenze di viaggio espresse dai camperisti, APC si appresta a lanciare, entro il mese di giugno, un concorso nazionale per attrezzare tre agriturismi, che presenteranno un progetto di valorizzazione dell’accoglienza dei camper e delle caravan (1 del Nord, 1 del Centro e 1 del Sud Italia), di un pozzetto per il carico e lo scarico delle acque. L’accordo rafforza un’alleanza già diffusa tra turismo in camper e agriturismi,particolarmente affermata in Francia, con l’esperienza di France Passion, un network di circa 1.700 aziende agricole e artigianali che offre ospitalità per 24 ore ai camperisti, a fronte del pagamento di un fee annuale di 29 euro.

“La collaborazione avviata con Terranostra – dichiara Paolo Bicci, presidente di APC – costituisce per l’Associazione una scelta strategica perché valorizza il camperismo negli agriturismi italiani e incrementa i punti sosta camper di qualità in maniera capillare sul territorio italiano. L’agriturismo rappresenta un segmento turistico totalmente affine alle esigenze dei camperisti, che ricercano, tra le mete preferite, la vacanza all’aria aperta, il contatto con la natura e soluzioni di viaggio accessibili tutto l’anno, lontane dai flussi turistici di massa”.

“I viaggi en plein air – dichiara Tulio Marcelli, presidente di Terranostra – sono un segmento importante del turismo nel nostro Paese e in costante sviluppo negli ultimi dieci anni. È una forma di turismo sostenibile, che ben si adatta anche alle aziende agricole e agrituristiche che possono mettere a disposizione aree di sosta attrezzate nel verde della campagna, punti di partenza ideali per scoprire il territorio circostante.

Crediamo che i camperisti – prosegue Marcelli – siano particolarmente interessati, oltre alla conoscenza approfondita del territorio dal punto divista culturale, storico e naturalistico, anche alle sue specialità enogastronomiche e alle produzioni agricole locali come vini, formaggi, salumi e conserve. Attraverso questo accordo Terranostra vuole, quindi, sensibilizzare e diffondere tra i propri associati la possibilità di ospitare gratuitamente per una notte i camperisti, ai quali gli agriturismi potranno promuovere servizi come la ristorazione, la degustazione e l’acquisto dei propri prodotti”.

APC, Associazione Produttori Caravan e Camper, da oltre 30 anni opera in collaborazione con ANFIA nel panorama italiano per potenziare la promozione del turismo en plein air e la rappresentatività della filiera produttiva (italiana ed estera) del caravanning, il cui cuore produttivo è nel distretto della Val D’Elsa, tra le province di Firenze e Siena, con alcuni stabilimenti nel Lazio (Pomezia) e in Abruzzo (Atessa).

Terranostra è l’associazione a carattere nazionale per l’agriturismo, l’ambiente e il territorio di Coldiretti, la più importante associazione nazionale del settore agricolo. È articolata in 18 associazioni regionali e 96 provinciali. Da quest’anno gli agriturismi associati a Terranostra entrano nel percorso di Campagna Amica, la Fondazione creata da Coldiretti per realizzare il progetto “una filiera agricola tutta italiana”: le strutture agrituristiche si impegnano a rispettare, oltre alla “carta dell’accoglienza”, anche un disciplinare studiato appositamente per dare ulteriore slancio all’attività agrituristica.

AdamelloNews.com » Turismo