CHIARI – Protezione Civile a Mantova per gli aiuti ai terremotati

0

Sabato scorso 23 giugno i tre volontari della Protezione civile locale, Alessio Buffoli, Ezio Uberti e Michele Fiore sono partiti per contribuire all’attivazione dei soccorsi dopo il sisma di fine maggio che ha colpito oltre ai territori emiliani anche la zona lombarda del mantovano. Fin dal 20 maggio scorso il gruppo clarense presieduto da Raffaele Magliulo si è reso disponibile attraverso il coordinamento regionale della Protezione civile: la Regione Lombardia ha richiesto l’intervento dal 23 al 30 giugno di tre volontari di Chiari al campo allestito dalla Protezione Civile di Brescia a San Giacomo delle Segnate, in provincia di Mantova.

I tre volontari della Protezione civile

“I tre volontari – ha precisato il presidente Raffaele Magliulo – hanno raggiunto la zona del Mantovano per dare un piccolo contributo pratico di solidarietà  a quelle famiglie che da un mese vivono in tende: la sistemazione di emergenza, seppure confortevole, rimane sempre un rifugio precario e provvisorio. Senza tanto rumore, i nostri volontari faranno del loro meglio per dare serenità a chi ne ha davvero bisogno. I nostri amici hanno scelto di fare i ‘pensionati attivi’, rendendosi utili per la comunità tanto quanto lo erano durante l’attività lavorativa.

Come loro ci vorrebbero altri pensionati disponibili a mettersi in gioco nel volontariato e magari proprio nella Protezione Civile. Le attività del nostro gruppo si sviluppano su svariati fronti: durante l’anno scolastico, ad esempio, svolgiamo periodici incontri nelle scuole per diffondere la cultura della prevenzione e illustrare le norme comportamentali utili in situazioni di emergenza o per calamità naturali. Periodicamente inoltre partecipiamo a esercitazioni di simulazione sul territorio in coordinamento con la Protezione Civile della Provincia di Brescia per un costante aggiornamento nella preparazione dei volontari.

Ma il nostro ruolo prevede in particolare il coinvolgimento diretto nella gestione dell’emergenza anche fuori dai confini regionali. Ricordiamo infatti l’impegno dei nostri Volontari della Protezione Civile di Chiari nel 2009 per cinque settimane dopo il terremoto in Abruzzo nei campi di Monticchio e Paganica per aiutare la popolazione colpita dal sisma: in quell’occasione il nostro gruppo ha anche promosso a Chiari una raccolta di generi di prima necessità destinati a L’Aquila. Sono sicuro – conclude il presidente – che anche al campo di San Giacomo delle Segnate i nostri tre volontari  manterranno alto l’onore della Protezione Civile locale”.