BRESCIA – Gibelli scrive a Passera: programma per difendere il settore armiero

0

“Con disappunto apprendo che il decreto legge Misure urgenti per il riordino degli incentivi, la crescita e lo sviluppo sostenibile, nelle versioni circolate tra le Regioni, comprende, fra le leggi abrogate non operative, non rifinanziate, ovvero ormai obsolete e non più suscettibili di determinare effettivo impatto sul sistema economico, l’articolo 2 della legge 99/09, comprendendo espressamente gli interventi di sostegno, riqualificazione e reindustrializzazione dei sistemi di illuminazione del Veneto e delle armi di Brescia mediante Accordi di programma”.

Comincia così la lettera che il vice presidente e assessore all’Industria e Artigianato della Regione Lombardia Andrea Gibelli ha inviato stamattina al ministro dello Sviluppo economico, delle Infrastrutture e dei Trasporti Corrado Passera. “Il sistema produttivo delle armi di Brescia, locale e altamente specializzato – prosegue Gibelli nella lettera – rappresenta il 60 per cento delle armi sportive prodotte in Europa e buona parte della produzione mondiale; questo è stato pienamente riconosciuto dalla Regione all’interno delle politiche distrettuali.

Il sistema locale delle armi di Brescia – precisa ancora la missiva – racchiude e valorizza una tradizione che parte dal 1500, con prodotti unici nel panorama della manifattura europea, per cui si auspica maggiore sensibilità verso politiche di rilancio e a favore dello sviluppo. Chiedo quindi – conclude l’assessore regionale – di permettere la sottoscrizione e l’attivazione dell’accordo di programma, così da poter avviare ciò che il territorio, ampiamente coinvolto, attende”.