BRESCIA – Santa Giulia nell’Unesco. E’ patrimonio dell’Umanità

0

Oggi pomeriggio si è tenuta la cerimonia, nell’Auditorium di Santa Giulia, per ufficializzare l’entrata del complesso longobardo bresciano nel World Heritage List dell’Unesco. Si è svolto l’ingresso all’auditorium dove sono state svelate le targhe, una in Capitolium e l’altra a San Salvatore, dove nel chiostro sono intervenuti i Duo Acrobat.

Il Comune poi ha voluto fare un regalo ai cittadini: fino alle 22 il museo è rimasto aperto gratuitamente e proponendo diverse attività tra musica settecentesca, video-installazioni, letture dell’Historia Longobardorum di Paolo Diacono e dell’Adelchi di Manzoni e spettacoli di danza per i visitatori.

Infine c’è stata l’opportunità di visite guidate con gli operatori museali. Tutte le altre località italiane che hanno ottenuto lo stesso riconoscimento sono Cividale del Friuli, Spoleto, Benevento, Monte Sant’Angelo, Campanello sul Clitumno e Casteleseprio Torba che mostreranno le proprie targhe celebrative in un’analoga cerimonia ufficiale dell’Unesco.

Nella nostra città, per l’evento odierno è arrivato anche il ministro dei Beni Culturali Lorenzo Ornaghi che ha partecipato a un appuntamento molto significativo per Brescia, la quale, come molte altre città d’Italia, a causa della crisi economica, sta passando un non felice momento dal punto di vista culturale e artistico.