BRESCIA – Detrazione 36%: dati del bonifico

0

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che la detrazione del 36% non può essere riconosciuta se nel bonifico bancario o postale mancano quei dati che impediscono a Banche e Poste Italiane Spa, che accreditano il pagamento, di operare la ritenuta del 4%.

Nel bonifico, pertanto, a pena di decadenza dell’agevolazione, non possono mancare i seguenti dati:

– la causale del versamento;

– il codice fiscale del beneficiario della detrazione;

– il numero di partita Iva o codice fiscale del soggetto a favore del quale viene effettuato il bonifico.