BRESCIA – Santy Masciarò in concerto per il “Preludio al Festival”

0

Anteprima della carmense chitarristica “Brescia Chitarra 2012”, il festival organizzato dall’accademia della Chitarra di Brescia diretta dal concertista Giulio Tampalini e da Antonio D’Alessandro in collaborazione con la Fondazione Civiltà Bresciana.

Santy Masciarò

In attesa del concerto inaugurale che proprio Tampalini terrà all’auditorium San Barnaba il prossimo 6 luglio, lunedì 18 giugno alle 20,30 nella sala delle conferenze “Dott. Mario Pazza”  in vicolo San Giuseppe 5, ci sarà il concerto di Santy Masciarò dal titolo “Preludio al Festival” che per l’occasione proporrà la “Suite n. 1 per violoncello BWV 1007” di Johann Sebastian Bach e  i “Cuatro Estaciones Porteñas”, Verano Porteño, Otoño Porteño, Invierno Porteño e Primavera Porteña di Astor Piazzolla.

Dopo l’intervallo spazio a “Un Amor de Valsa” di Paulo Belinati, “Résonances” nei movimenti Tango, Leggero ed Eco dello stesso Masciarò. Conclude il recital con autori spagnoli le “Variazioni sul Carnevale di Venezia” e “Capriccio Arabo” di Francisco Tarrega e “Serenata Española” di Joaquin Malats. L’ingresso è libero. Saty Masciarò, nato a Siracusa nel 1978, comincia a studiare la chitarra in giovane età con il maestro Nello Alessi sotto la cui guida si diploma nel 1997 con il massimo dei voti e la lode presso il conservatorio “L. D’annunzio” di Pescara.

Fin dal 1990 prende parte a concorsi di interpretazione chitarristica ottenendo diversi primi premi. Parallelamente ai suoi studi, avvia un’attività concertistica che lo vede esibirsi da solista e in formazione cameristica in molte città italiane, in Francia al Festival di Montbeliard e in Germania. Dal 1996 partecipa a master classes tenute da illustri chitarristi come David Russell, Tilmann Hoppstock, Waller and Maxwell e dal pianista Drago. Dal 2000 al 2003 segue un corso di perfezionamento presso l’Accademia “Franz Liszt” di Weimar (Germania) nella classe del maestro Thomas Müller-Pering.

Dal 2001 al 2004 insegna presso le Musikschulen a Mühlhausen e a Eschwege (Germania). Si esibisce regolarmente in formazione cameristica insieme alle flautiste Guiomar Espiñeira Pandelo e Daniela Pisano, alla pianista Satoko Umemori e insieme al quartetto d’archi “Hamburger Camerata”. Nel 2005 la casa editrice “Trekel-Verlag”  pubblica una delle sue composizioni in tre tempi per chitarra “Rèsonances” e  produce due  CD’s per chitarra sola: “Viaggio Latino” e “Anno 1685”È autore di articoli sull’arte e la didattica. Collabora con gli istituti italiani di cultura di Amburgo, Wolfsburg e Stoccarda. Attualmente vive e insegna a  Tolosa e dirige la “MusikKunstschule” di Amburgo.