MONTISOLA – Il lago d’Iseo diventa una “cantina”, sabato l’esito

0

Grande attesa per sabato, giornata in cui il titolare dell’Agricola Vallecamonica Artogne estrarrà dal lago d’Iseo le bollicine che ha posizionato a 35 metri di profondità lo scorso luglio.

Il viticoltore è convinto che il lago sia un’ottima cantina, nel mare sono già state fatte delle prove, in Liguria e in Croazia, mai effettuati esperimenti in acque dolci. Al largo del ristorante “La Foresta” a Montisola, nel luglio scorso sono state calate circa 1.550 bottiglie di bollicine e 30 magnum, a una profondità di 35 metri.

Hanno partecipato all’iniziativa il Comune di Montisola, il Consorzio dei laghi d’Iseo, d’Endine e Moro, il gruppo Sub protezione civile, l’Ysei Sub diving di Iseo e la ditta di opere lacuali Ziliani di Iseo.

Sabato alle 15, in presenza di enologi, operatori turistici e giornalisti, le bottiglie di vino saranno riportate in riva e offerte per la degustazione e si saprà l’esito dell’esperimento, si saprà se Montisola, già “Borgo più bello d’Italia” nel 2007, “Meraviglia italiana” 2012 e “Destinazione europea d’eccellenza” 2010 otterrà un altro punto di merito, e sarà famosa e rinomata anche come ottima “cantina”.