BRESCIA – Lotta Studentesca al Calini: “Stato incapace sui Marò”

0

Stamattina i militanti di Lotta Studentesca hanno svolto un presidio davanti al liceo scientifico “Calini” in città per protestare contro la passività del governo italiano nella vicenda di rilievo internazionale riguardante i due marò in India. Dalle 7,30 alle 8 è stato esposto lo striscione “Marò liberi!” seguito dal volantinaggio informatvo verso gli studenti.

“Il caso riguardante la reclusione dei marò italiani, secondo il nostro punto di vista, è stato montato ad arte dalla propaganda indiana, Paese da sempre più alla ricerca di un’affermazione di prestigio nel panorama politico mondiale. Approfittando del debolissimo governo italiano – dice il movimento – l’India è alla ricerca di un riscatto politico e finanziario, prima con promesse d’investimento (ma in realtà solo per il tempo necessario all’acquisizione dei brevetti di proprietà di aziende italiane) e ora a discapito dei nostri militari.

Oltre al regalo del nostro governo alle famiglie dei pescatori, infatti, c’è anche una fideiussione di 30 milioni di rupie (circa 420 mila euro) registrati presso l’alta corte del Kerala, che ha dichiarato di essere disposta a un rilancio su cauzione se l’Italia lo richiederà: una chiara richiesta di riscatto. C’è da sottolineare che, come spesso accade in questi casi, sui media nazionali la vicenda è passata in secondo piano: si è goffamente tentato di sotterrare nell’oblio la vergogna di uno Stato succube delle potenze straniere e incapace di imporsi nel panorama internazionale.

Per le forze politiche l’importante è conservare le poltrone e – continua Lotta Studentesca – in particolar modo a questo governo servo dei banchieri, non sta per nulla a cuore l’immagine di un Paese che ha svenduto (e continua a farlo) il proprio onore e la propria indipendenza. Lotta Studentesca non dimentica i propri militari, naufraghi abbandonati di una nave alla mercé di banche, speculatori finanziari e politici inetti, corrotti e incapaci. Siamo e saremo accanto ai due marò e intendiamo mantenere alta l’attenzione sull’argomento sino al ritorno di Massimiliano e Salvatore!”