SAREZZO – Affitto, utenze e anziani. Il Comune dà una mano a pagare

0

Anche per il 2012 il Comune valtrumplino, in accordo con i sindacati dei pensionati, ha definito una serie di benefici economici per offrire assistenza e tutela alle aree più deboli della popolazione, pensionati e anziani in particolare, ma anche le famiglie. Il presupposto economico per poter presentare la domanda di accesso ai contributi è di avere un limite Isee inferiore o pari a 10.485,60 euro.

La domanda di accesso ai benefici economici potrà essere presentata da lunedì 11 fino al 29 giugno all’ufficio Servizi Sociali di via Zanardelli il lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle ore 10 alle 12,45 o contattando lo 030.8936262-263. Ecco tutti i benefici economici concessi dal Comune.

1) Contributi a sostegno della salute

Saranno erogati i seguenti contributi economici a chi rientra nei limiti Isee come di seguito:

anziani Famiglie Isee
€ 80 € 120 Fino a € 6.120,00
€ 70 € 90 Da € 6.121,00 a € 7.650,00
€ 60 € 80 Da € 7.651,00 a € 10.485,60

Non verrà richiesta la documentazione sanitaria attestante le spese sostenute, in quanto il contributo rappresenta solo una piccola parte delle spese mediche che le famiglie normalmente affrontano e si configura come una-tantum rispetto alla crisi che ha colpito le famiglie a basso reddito.

2) Affitto

Tutti i cittadini di Sarezzo possono usufruire di prestazioni agevolate per il pagamento dell’affitto tramite contributi statali, regionali e comunali ai sensi della legge 431/1998 “Disciplina delle locazioni e del rilascio degli immobili adibiti ad uso abitativo”, e in base alla normativa comunale in vigore (Piano Socio-Assistenziale). Tutte le domande per il sostegno al pagamento dell’affitto vanno presentate all’ufficio Casa del Comune secondo le disposizioni contenute nella Legge 431/1998 e nei tempi stabiliti dal bando regionale. I casi che rientrano nel disagio sociale, così come previsto nella legge, usufruiranno di un maggiore rimborso sull’affitto, erogato per il 30% dal Comune e per il 70% dalla Regione.

3) Tassa rifiuti solidi urbani

Anche quest’anno è prevista una facilitazione per il pagamento della tassa sui rifiuti solidi urbani. Il contributo previsto è di 26 euro per famiglia richiedente, pari alla tassa prevista per circa 30 metri cubi di appartamento. Il contributo è erogato a chi ha un ISEE pari o inferiore a 6.120 euro. L’esonero è invece concesso solo a richiesta e valutazione del Servizio sociale del Comune, che attesta lo stato di bisogno, come previsto nel piano socio-assistenziale e nel regolamento relativo all’applicazione della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani all’art.10 lettera a). Chi prende il contributo previsto nell’accordo, in nessun caso avrà poi nel corso dell’anno diritto all’esonero. Il beneficiario dovrà presentare all’ufficio Servizi sociali entro il 31 dicembre copia della ricevuta del pagamento della tassa.

Agevolazioni riservate agli anziani

1) Trasporto anziani

Requisiti di accesso:

  • avere compiuto i 60 anni le donne e 65 anni gli uomini e possedere carta regionale agevolata di trasporto pubblico a valenza annuale;
  • oppure essere maschio o femmina, avere 60 anni compiuti e non essere in possesso dei requisiti per accedere all’acquisto della carta regionale.

In entrambi i casi, avere un ISEE non superiore a 10.485,60 euro. Si ricorda che la carta regionale agevolata consente di viaggiare su tutta la rete di trasporto pubblico lombardo (autobus urbani ed extra-urbani, treni metropolitani e ferroviari regionali compreso Intercity ed Eurocity di seconda classe, funivie, funicolari, traghetti sui laghi di Iseo, Endine e Moro).

A chi ha acquistato o intende acquistare la carta per un anno, è donna e ha 60 anni compiuti, è uomo e ha 65 anni compiuti, possiede un Isee non superiore a 10.485,60 euro verrà erogato un contributo di 30 euro.

Copia delle ricevute di pagamento (che costituiscono la carta regionale di trasporto) già in possesso dovrà essere consegnata al momento della richiesta e le rimanenti entro e non oltre il 31 dicembre all’Ufficio Servizi sociali.

Per chi invece è anziano, maschio o femmina, ha 60 anni compiuti, non ha i requisiti per accedere all’acquisto della carta regionale (età e pensione) e ha un Isee non superiore a 10.485,60 euro permangono i medesimi benefici dell’anno scorso, cioè un rimborso pari a 20 euro sull’acquisto di un numero di biglietti del valore equivalente per le tratte: Brescia – Sarezzo – Ponte Zanano – Gardone V.T.  – Lumezzane, previa consegna dei biglietti controfirmati al momento della richiesta o comunque entro e non oltre il 31 dicembre all’Ufficio Servizi sociali.

2) Contributi per spese di riscaldamento

L’accesso ai contributi per il consumo di “gas metano” (o altre forme di riscaldamento) sono riservati alle persone che hanno compiuto i 60 anni, che presentano la domanda nei tempi stabiliti, hanno un Isee da 7.501 a € 10.485,60 euro e che non hanno già usufruito di benefici simili (bonus gas – energia elettrica). Il contributo previsto è di 150 euro.