GAVARDO – Nel Chiese gli abiti del figlio della coppia uccisa

0

Da venerdì il figlio della coppia di coniugi uccisi a Gavardo si trova a Canton Mombello con l’accusa di duplice omicidio. Il figlio Marco è stato fermato nella serata di mercoledì, perché trovato mentre comprava qualche grammo di hashish da uno spacciatore, forse proprio il rimprovero dei genitori in merito al possesso di droga ha scatenato la rabbia del giovane 27enne, questo è quanto credono gli inquirenti al momento.

Gli esiti dell’autopsia non lasciano dubbi, la coppia è morta per soffocamento, provocato dai sacchetti di plastica legati al collo con un nastro adesivo dall’omicida, dopo averli percossi, ripetutamente, a mani nude e con un oggetto contundente di cui al momento non si ha traccia.

Nel frattempo, sono stati ritrovati nel fiume Chiese i vestiti indossati dal giovane nella serata di mercoledì, i vestiti non si trovavano, e ora gli abiti sono in mano agli investigatori del Ris di Parma, gli esiti degli esami sapranno dire se esistono corrispondenze tra le tracce trovate sul luogo del delitto e le suole delle scarpe ritrovate.