GAVARDO – Omicidio pensionati: il figlio resta a Canton Mombello

0

Giovedì 31 maggio, una coppia di pensionati è stata trovati con le teste chiuse in sacchetti di plastica, dopo ore di interrogatorio, il figlio delle due vittime è stato fermato e trasportato a Canton Mombello, dove si trova tutt’ora.

Il carcere di Canton Mombello

In seguito all’iinterrogatorio di convalida il figlio della coppia si è avvalso della facoltà di non rispondere. La decisione del Gip, Luciano Ambrosoli, è di far restare il presunto colpevole in carcere.

I vestiti non ancora trovati che il figlio 27enne indossava nella notte tra mercoledì e giovedì,  periodo in cui si crede sia stato commesso l’omicidio, abiti che secondo gli inquirenti conservano tracce della presunta aggressione e omicidio, tracce di sangue sparse per la villetta, sono alcuni degli indizi che hanno fatto portare il figlio in carcere.

Dall’autopsia sono emerse le cause della morte, l’assassino avrebbe aggredito la coppia a calci e pugni, colpi consentiti nel “muay thai”, l’arte marziale di cui è esperto il figlio, in seguito le teste delle vittime sarebbero state avvolte dai sacchetti di plastica. Resta ancora da chiarire il movente dell’omicidio.