LUMEZZANE – Gli Assoluti ad Antoine Meo, attesa per l'Xtreme

0

Update h 18 207 piloti hanno disputato la seconda prova degli Assoluti d’Italia con un obiettivo chiaro: entrare nei primi cinquanta posti della classifica generale al termine del terzo giro dei quattro previsti per la gara del campionato italiano. Tanti sono, infatti, i posti riservati sul palcoscenico della finalissima dell’Xtreme Lumezzane. Mentre, dunque, il campionato italiano completa la sua seconda prova, i commissari sportivi sono già al lavoro per applicare il filtro che determina la lista degli attori dell’evento clou della serata di grande Enduro organizzata dal Moto Club valgobbino.

Antoine Meo, vincitore degli Assoluti d'Italia

Le tre prove speciali sono state molto selettive, e il caldo ha fatto la sua parte, ma nessuno si è tirato indietro, a volte prendendo anche qualche rischio o osando sull’altare dello spettacolo. Il primo, il migliore della gara dell’italiano è Antoine Meo, come un deja vu della gara di due anni fa. Il neo pilota ufficiale KTM ha battuto Thomas Oldrati con la KTM Bordone-Ferrari e l’acrobatico ufficiale Beta Oscar Balletti. Sotto e attorno al podio, ottimo Fabio Mossini (KTM, Iron Team), e buone performance di Alex Salvini (Husqvarna) e Eero Remes (KTM). L’eroe locale, Alessandro Botturi, sulla KTM Bordone-Ferrari Racing Team, è nono alle spalle di Andrea Belotti e Maurizio Micheluz, e il suo compagno di squadra Jonathan Manzi undicesimo dietro ad Aigar Leok. Simone Albergoni, dodicesimo, è riuscito nella delicata operazione di rientrare ad appena due settimane dall’infortunio del Portogallo, e se non fosse incorso nella penalità di un minuto sarebbe secondo assoluto.

Il pilota Honda di Franco Mayr, comunque, aveva già deciso di non partire nella gara della sera per non mettere troppo a rischio la convalescenza. Gli Assoluti d’Italia vanno così in archivio con le vittorie di Giacomo Redondi, E1 2T, Thomas Oldrati, E1, Oscar Balletti, E2, Andrea Belotti, E3. Le classifiche cadetti, junior, senior e major sono appannaggio, rispettivamente, di Mirko Spandre, Jonathan Zecchin, Riccardo Peroni e Giordano Rossi. Poco tempo a disposizione per tirare il fiato, fare un tagliando veloce alla moto e presentarsi sulla linea di partenza dell’Xtreme Lumezzane. La partenza è fissata per le 19 ancora dallo stadio comunale di Piatucco e il pubblico è in attesa sugli spalti dell’arena naturale del Passo Del Cavallo. Acora tre giri, questa volta con il finale micidiale del “Det del Deaol”, il Dente del Diavolo nell’ambito della gara creata dieci anni fa dal Moto Club locale.

La premiazione finale sarà sul Passo del Cavallo per il vincitore assoluto e il migliore non professionista cui verrà assegnato il Trofeo Bordone-Ferrari, oltre all’estrazione dei premi della sottoscrizione Lumezzane, il primo dei quali è la KTM Duke 125. Gli appassionati che non saranno sul Passo del Cavallo potranno vedere la gara in diretta televisiva su SportItalia, Teletutto canale 12 del digitale terrestre e in streaming, Bergamo TV canale 17 e su Sky canale 842.

LEGGI LE CLASSIFICHE FINALI DEGLI ASSOLUTI