ERBUSCO – San Bernardino: polemica tra sindaco e opposizione

0

La Soprintendenza dei beni artistici e architettonici di Brescia ha chiesto, nei giorni scorsi, una verifica sui lavori eseguiti nella Chiesa di San Bernardino in seguito alle scrostature apparse nel portico esterno sui dipinti.

Lo scorso 5 maggio anche il Pdl chiese un approfondimento tecnico in merito ai restauri eseguiti nella chiesa. Il sindaco Isabella Nodali parla di strumentalizzazione politica da parte dei consiglieri del Pdl.

Il convento di San Bernardino, eretto nella seconda metà del ‘400 dai frati Zoccolanti, è situato all’interno del cimitero di Erbusco, è quanto resta in seguito al periodo napoleonico. Il nome di zoccolanti venne affibbiato ai frati nel 1386, quando alcuni si stabilirono nella zona boscosa di Brugliano, in Umbria. Lì avevano ottenuto il permesso di calzare zoccoli di legno, per difendersi in qualche modo dai serpenti che infestavano la zona.

Il costo dei lavori è di circa 300 mila euro, i lavori all’esterno sono terminati, resta da concludere quelli all’interno, che sono al momento in attesa che i controlli della Soprintendenza si concludano e definiscano sia la responsabilità degli interventi sia la situazione della chiesa.