COLLIO – Razza bruna in passerella per il formaggio Nostrano Dop

0

A distanza di un mese e mezzo dall’approvazione della Dop, il marchio di denominazione di origine protetta che indica un prodotto unico e originale per valorizzarne la qualità e gli allevatori, il formaggio Nostrano della Valtrompia si prepara a una festa particolare.

Il comitato a capo del latticino prodotto in alta valle e presieduto da Silvio Zanini, organizza per domani, domenica 27 maggio dalle ore 8,30, nella frazione Naanì di San Colombano di Collio, sotto la Corna Blacca, la prima edizione della rassegna dedicata alla razza bruna valtrumplina. Come abbiamo scritto nei giorni scorsi, il 16 aprile sono scaduti i 180 giorni utili per legge a presentare le osservazioni sui prodotti che l’Europa pubblica sulla sua Gazzetta Ufficiale.

Sei mesi che, aggiunti agli undici anni in cui si è lavorato alacremente per conquistare quel marchio legato alla Valtrompia, hanno riconosciuto il formaggio Nostrano una peculiarità della Valle del Ferro. E per l’occasione domani mattina salirà in alta quota il giudice Daniele Galipardi dell’associazione nazionale sui prodotti agricoli per selezionare le vacche da latte di ogni categoria.

La giornata, infatti, è rivolta alla razza bruna valtrumplina, il tipo di mucca che, adesso per legge, produce il latte che al 90% riveste le forme del Nostrano. A San Colombano ci saranno venticinque allevatori con il presidente del comitato Silvio Zanini a “lezione” dal giudice per conoscere le norme sull’introduzione delle vacche in stalla, le condizioni climatiche ideali e la produzione.

Non sarà solo un incontro tecnico, ma ci saranno anche momenti di intrattenimento con la premiazione, nel pomeriggio, degli allevatori dal più vecchio al più giovane e l’esposizione di alcuni prodotti tipici del territorio.