LODRINO – Tiro storico nella Valle Duppo. Armi sportive in scena

0

Il successo di pubblico e partecipanti delle quattro edizioni precedenti ha indotto gli organizzatori a riproporre anche quest’anno la manifestazione di Tiro storico che si terrà sabato 26 e domenica 27 maggio dalle ore 10 alle 18 al poligono di tiro della Valle Duppo nel paese valtrumplino. Come da tradizione, saranno molti i cacciatori o chi per la prima volta si vuole avvicinare alla disciplina, che arriveranno da tutto il nord Italia.

Vengono proposte tutte e quattro le posizioni di tiro storiche indicate nella manualistica di inizio Novecento, utilizzando bersagli che, pur consentendo un buon puntamento di precisione, sono lontani dal bersaglio “da punteggio” di solito usato nelle gare tradizionali. Alla rassegna si potranno fare tiri storici di ex ordinanza, di precisione, al gong e avvicinamento al tiro con armi ad aria compressa. L’iniziativa è nata per ricordare i tragici eventi dei conflitti militari del secolo scorso, ma ampliata nell’ambito ludico-sportivo per dare importanza agli aspetti aggregativi, allo scambio di informazioni tra appassionati, alle prove con varie discipline all’aperto che coinvolgono le armi sportive e da caccia e coinvolgere i più giovani all’attività del tiro a segno.

Le edizioni precedenti hanno consentito di testare in modo positivo l’opportunità di manifestazioni di tiro non legate all’agonismo rendendo le giornate un momento di incontro tra appassionati di armi antiche e moderne, nella cornice di media montagna e contatto con la realtà produttiva armiera del bresciano. Dopo la manifestazione dello scorso anno per i 150 anni dell’Unità d’Italia, si vogliono sottolineare le valenze culturali, sportive e sociali legate a tutte le armi, un tempo costruite per la difesa nazionale e oggi diventate oggetti di studio e da collezione.

Oltre all’attenzione alle armi storiche e sul loro uso secondo le regole delle gare di un tempo, vengono offerte le possibilità di cimentarsi nel tiro di precisione, il tiro da divertimento su bersagli metallici e il tiro con armi ad aria compressa depotenziata (anche per bambini a partire dai 6 anni) grazie alla presenza di istruttori verso quelli che non hanno il porto d’armi. La doppia giornata è promossa da numerose aziende produttrici di armi in valle, con il patrocinio del Consorzio Armaioli Italiani, Regione Lombardia, Comuni di Lodrino e Casto e la Provincia di Brescia.