CONCESIO – Letture e aperitivi in biblioteca per una cultura da gustare

0

La biblioteca locale è protagonista di alcuni eventi e propone a sua volta iniziative varie e dinamiche che ne fanno il centro di buona parte della vita culturale del paese. Domani, giovedì 24 maggio alle ore 20,45, si può partecipare a un viaggio letterario tra libri, lettori e luoghi di lettura: “La biblioteca di Alessandria tra storia e mito”. La serata, organizzata nell’ambito della rassegna “Viaggi e Miraggi”, sarà curata da Carlo Rizzini, bibliotecario di Marcheno.

Una nuova iniziativa riguarda gli appuntamenti per esplorare il legame tra cibo e letteratura nei testi di grandi autori del Novecento. Cibo e letteratura sono una sinestesia suggestiva: odori e sapori, capaci di far riaffiorare ricordi, si mescolano all’immaginifico creato grazie all’ascolto di passaggi letterari. Sperimentare l’intreccio e l’accostamento di linguaggi artistici diversi può far vivere emozioni nuove: durante gli aperitivi letterari un lettore, un cuoco e un musicista proporranno questa contaminazione percettiva, fatta di letture, assaggi e ricette svelate, ascolto di note musicali per un’esperienza dei sensi.

“Gourmand: l’appetito vien leggendo” è una nuova forma di promozione alla lettura: tra letteratura, cucina e musica, questo il titolo dato alla rassegna, inizierà martedì 29 maggio alle 18,30 e il protagonista dell’aperitivo letterario sarà “Funghi in città” da Marcovaldo di Italo Calvino. Martedì 5 giugno alle 18,30 una lettura da Sostiene Pereira di Antonio Tabucchi. Le letture saranno curate da Alfredo Cadenelli; l’accompagnamento musicale di Nicola Panteghini e dopo ogni lettura, lo chef Alessandro Inselvini presenterà una ricetta ispirata ai testi proposti.

Infine, la biblioteca propone un nuovo modo per coinvolgere gli utenti con “Meetin’Pot: Share your Knowledge”. La biblioteca del futuro sarà sempre più un luogo di incontro e di relazione tra persone e conoscenze, sempre meno un deposito di libri. La partecipazione attiva degli utenti a iniziative coordinate dalla biblioteca sono uno degli obiettivi strategici perché questa sia vissuta come un luogo essenziale nella vita della comunità. “Meetin’ pot” va in questa direzione: far incontrare persone con interessi simili e accrescere le loro competenze in modo informale nello spirito dell’autoapprendimento.

La biblioteca ha individuato dieci argomenti di interesse generale e utenti “esperti” in materia che presenteranno il tema scelto, sulla base della propria esperienza e corredando la chiacchierata con esempi pratici, siti web e libri di approfondimento. Spazio sarà dato anche ai partecipanti che dialogheranno tra loro per far conoscere i propri punti di vista, per condividere il sapere e creare nuovi legami. Degli argomenti proposti solo cinque saranno inseriti in calendario e scelti dagli utenti con un sondaggio online.