BRESCIA – In un libro i record sul deltaplano a volo libero

0

Il volo in deltaplano e parapendio è un’attività che affascina migliaia di persone. Basta pensare agli oltre 35 mila attestati conseguiti in circa 40 anni da persone d’ogni età e ambo i sessi, frequentando i corsi nelle 60 scuole sparse in tutta la penisola. Se decollare grazie alla brezza da un pendio montano, sfruttare quale propellente ecologico l’azione del sole sul suolo e le conseguenti masse d’aria ascensionali per alzarsi di quota e planare infine verso l’atterraggio, si apprende facilmente e in tempi brevi, il gioco si complica quando il pilota s’impegna in voli di distanza, detti di cross country, o nella task di un campionato, sorvolando monti e valli.

Sì, perché questi mezzi senza motore hanno ali efficienti che, dopo aver immagazzinato la massima quota possibile, la spendono come benzina per avventurarsi in tragitti inimmaginabili da chi non pratica questo mondo. Due esempi valgano per tutti: l’attuale record mondiale di distanza in deltaplano è di 701 km, mentre 450 sono quelli raggiunti in parapendio. Nella letteratura del volo libero, “Volare ResponsAbilMente” è forse l’unico libro che tratta l’argomento dal punto di vista psicologico e le maiuscole nel titolo, che ripartiscono il vocabolo in Abilmente e Mente in un accattivante gioco di parole, non lasciano dubbi.

E’ un vero e proprio manuale di psicologia del volo, steso in modo comprensibile a chiunque, che analizza il volo come metafora della vita. Sono parole tratte dalla recensione di Giuseppe Vercelli, docente di psicologia dello Sport presso la Scuola Universitaria Interfacoltà in Scienze motorie di Torino. Ben conosciuto nel mondo del volo è l’autore Luca Basso, 45 anni, avvocato vicentino, presidente della FIVL (Federazione Italiana Volo Libero) e buon pilota, ora scrittore.

L’opera, 382 pagine e un centinaio di fotografie, è suddivisa in cinque parti più un’intervista con l’autore. In Lombardia sono previste due date di presentazione del volume: mercoledì 23 maggio alle ore 20,30 a Brescia presso la Casa delle Associazioni di via Cimabue per un incontro organizzato dalla scuola di volo libero “Brixia Flying” e il 23 giugno, sempre alle 20,30, a Laveno Mombello (Varese), presso la Club House Icaro 2000 in via Cittiglio.