BRESCIA – Follia omicida in via Cremona

0

Sarebbe una tragedia dovuta alla mancanza di lavoro quanto successo stamattina in via Cremona, nel centro storico della città. Secondo le prime informazioni, un uomo di 41 anni, agente pubblicitario e sofferente di depressione per la perdita del lavoro un anno fa, avrebbe lanciato i suoi due figli, un maschio e una femmina di 1 e 4 anni prima di buttarsi con loro fuori dalla finestra dell’appartamento al sesto piano dove abita con la moglie.

E la causa principale sarebbe proprio un litigio familiare che ha portato l’uomo al raptus di follia con cui voleva uccidere anche la consorte che però sarebbe riuscita a liberarsi. I bambini e l’uomo sono finiti esanimi a terra nel giardino sottostante il condominio. Per il 49enne non c’è stato nulla da fare, è morto sul colpo. I figli, invece, hanno cessato di vivere dopo il disperato trasferimento al pronto soccorso dell’ospedale Civile di Brescia.