CHIARI – Ci sono anche le bocce al centro sportivo comunale

0

Con la benedizione impartita da don Fabio Mottinelli e in presenza del sindaco locale senatore Sandro Mazzatorta, l’assessore allo Sport Roberto Campodonico, il consigliere provinciale Gianluigi Raineri, il presidente provinciale della FIB Federazione Italiana Bocce Roberto Goldani, di quello della Fondazione Opera Pia Bettolini Fulvio Mondini e del presidente della Bocciofila clarense Edo Mondini è stato inaugurato stamattina il nuovo bocciodromo al Centro Sportivo Comunale di via Trinità con la partecipazione del clarense Angelo Goffi della ditta Carbofer, sponsor dell’iniziativa.

Il modernissimo impianto che amplia l’offerta sportiva pubblica della città, realizzato su progetto dell’arch. Sergio Baresi di Chiari, dispone di quattro piste omologate Coni nell’area di gioco predisposta per competizioni di livello nazionale ed internazionale ed è attrezzato con ampi spazi di socializzazione integrati con i servizi del Centro Sportivo. Edificato nel settore Ovest a fianco della palestra già esistente, il bocciodromo è dotato di una copertura in legno lamellare estesa su una superficie di 970 metri quadri e realizzata nel rispetto di principi di eco-sostenibilità. Prevista anche la prossima sistemazione delle aree a verde adiacenti per un’opportuna mitigazione ambientale dell’opera pubblica.

L’investimento complessivo di 759.393 euro per l’attuazione del bocciodromo comunale è stato sostenuto dalla Fondazione Opera Pia Bettolini onlus che, in base alla convenzione stipulata con il Comune, ha realizzato l’opera nell’ambito del Programma Integrato d’Intervento approvato nel 2009 dal Consiglio Comunale per la riqualificazione degli immobili di proprietà dell’ente in viale Cadeo ai sensi della legge urbanistica regionale 12/2005. Su preciso indirizzo dell’amministrazione Mazzatorta, la costruzione del nuovo bocciodromo al Centro Sportivo di via Trinità, deliberata nel 2009 dal Consiglio Comunale, interviene come scomputo degli oneri di urbanizzazione previsti per il maxi intervento urbanistico attualmente in corso nell’area di viale Cadeo a cura e spese della Fondazione Opera Pia Bettolini onlus istituita nel 1877 per lascito del benefattore clarense Giovanni Bettolini e impegnata, secondo lo statuto, nella promozione di iniziative formative, ricreative, informative e culturali della terza età e a beneficio dell’intera collettività.

“Sono stati investiti oltre 700 mila euro – ha dichiarato il sindaco – per la realizzazione del nuovo impianto sportivo che risulta una soluzione di eccellenza a livello provinciale. Dal 2009 l’amministrazione ha deciso di destinare i fondi del bilancio dell’Ente, incamerati come oneri di urbanizzazione per il Programma Integrato d’Intervento della Fondazione Bettolini in viale Cadeo, per la promozione dello sport che rappresenta un fattore di aggregazione ed utilità sociale per la nostra comunità”.

Nel corso della cerimonia inaugurale è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Melissa Bassi, scomparsa ieri nell’attentato alla scuola Morvillo Falcone di Brindisi e delle vittime del terremoto che ha scosso il Nord-Est d’Italia nelle prime ore di questa mattina.