BRESCIA – “Museo per tutti”: tappa al “pattinodromo” di Santa Giulia

0

Mercoledì scorso 16 maggio circa trenta persone hanno approfittato della visita al “pattinodromo”. Questo luogo è un magazzino presente nel Museo di Santa Giulia, contenente reperti lapidei di età antica.

Dopo Roma e Aquileia, Brescia è la terza città con il maggior numero di epigrafi romane. Francesca Morandini, archeologa del Comune, ha spiegato che i reperti conservati sono solo quelli in pietra, poiché sono gli unici che non soffrono l’escursione termica, per questo motivo sono ben conservati.

Nel 1997 è stato costruito il “pattinodromo”, nel prossimo autunno, in occasione della settimana della cultura sarà riaperto per una visita. “Museo per tutti” è un progetto promosso dai Musei Civici d’Arte e Storia di Brescia e Fondazione Brescia Musei, la visita fa parte di questo progetto iniziato a  marzo.

L’iniziativa è rivolta a tutti quelli che intendono conoscere il nostro passato, la prima tappa è stata al Museo del Risorgimento, una guida ha accompagnato i visitatori tra le storie di tre figure femminili vissute nel XIX secolo. Poi è stata la volta dell’ultima Badessa di Santa Giulia, Elena Masperoni, che ha portato gli interessati attraverso un percorso nei luoghi di vita delle monache di clausura.

Avere gli spazi adeguati per esporre il patrimonio del Museo sarebbe un progetto che sta molto a cuore all’assessore Andrea Arcai, ma le risorse finanziarie non lo permettono. Ma un modo per ovviare ai problemi economici sembra ci sia, l’assessore ha dichiarato: “Pensiamo di predisporre una stanza all’interno del Museo di Santa Giulia, dove esporre, a rotazione, delle collezioni”.