ANFO – Confermati i domiciliari per la maestra accusata di violenze

0

La maestra accusata mesi fa di maltrattamenti contro alcuni bambini della scuola materna locale, dovrà attendere il processo con il rito abbreviato a casa, agli arresti domiciliari.

L’udienza preliminare è fissata per il 21 giugno, la maestra si dovrà difendere dalle denunce delle colleghe e registrazioni di telecamere nascoste.

Il tribunale del Riesame si è espresso così, la 52enne attenderà il processo nella sua abitazione. Le registrazioni non saranno d’aiuto alla maestra, nei video sembra si vedano schiaffi, tirate di capelli e atteggiamenti aggressivi verso i bambini.

L’insegnante si è sempre difesa, ammettendo qualche schiaffo, senza che ci fosse, però, l’intenzione di fare del male ai bambini.