VILLA CARCINA – I Servizi sociali “nero su bianco”. In arrivo una Carta

0

Una carta che definisce in modo chiaro le modalità d’accesso ai servizi, la qualità minima garantita e la possibilità di presentare reclami. É questa la novità, promossa dall’assessorato ai Servizi sociali del Comune, con la quale si intende favorire l’accesso alle prestazioni offerte dal Servizio sociale locale. “La Carta dei Servizi è lo strumento attraverso il quale il Comune dichiara concretamente gli impegni assunti con i cittadini – spiega Moris Cadei, assessore ai Servizi sociali e vicesindaco di Villa Carcina.-

L'assessore ai Servizi sociali Moris Cadei

In essa sono sanciti principi a cui si uniformano i Servizi sociali e riporta tutte le informazioni su quanto necessario sapere per utilizzare al meglio tali prestazioni. Al tempo stesso indica quali sono i possibili percorsi d’azione e rappresenta l’impegno e la volontà di erogare le prestazioni e i servizi rispettando i livelli di qualità dichiarati. In tal modo si attribuisce al cittadino un potere di controllo diretto sulla pubblica amministrazione ed è uno strumento di garanzia, trasparenza e imparzialità. I principi fondamentali a cui si ispira sono: uguaglianza, equità, rispetto della persona, continuità, comunicazione dei servizi, valorizzazione delle risorse” prosegue ancora Cadei.

“I Servizi sociali di Villa Carcina comprendono una serie articolata d’interventi, coordinati tra loro. Il funzionamento dei servizi è garantito da assistenti sociali e operatori coordinati dalla responsabile dell’area Servizi alla Persona che, nelle diverse aree d’intervento, si avvalgono della collaborazione di altri soggetti del territorio e degli operatori della Comunità montana e dell’Asl per tutte le attività e i servizi socio-sanitari integrati. La Carta dei Servizi nasce quindi per tutti i cittadini di Villa Carcina, per volontà politica dell’assessorato, come risposta a un momento storico della nostra vita sociale particolarmente delicato e segnato da una crisi che, nel ridisegnare l’unità d’offerta dei servizi, dovrà tenere conto della centralità della persona.

Al contempo si pone come obiettivo quello di essere un punto di riferimento per tutte quelle persone, portatrici di fragilità, che vedono il nostro Servizio come fondamentale e spesso insostituibile fonte di sostegno nella gestione dei bisogni e nel superamento delle difficoltà quotidiane. Per la prima volta la nostra amministrazione e il Servizio sociale in particolare, hanno predisposto un importante strumento di comunicazione rivolto ai cittadini a garanzia del mantenimento del livello dei servizi prestati e della qualità organizzativa attuata.

Un ringraziamento personale – conclude – a tutti quanti hanno collaborato alla realizzazione di questo importante strumento di comunicazione”. La Carta dei Servizi è suddivisa in sei aree di intervento relative ai possibili fruitori dei servizi (Servizi per tutti i cittadini, a favore degli anziani, disabili, minori e famiglie, adulti in difficoltà e per gli stranieri). Verrà distribuita agli utenti e pubblicata sul sito internet del Comune, disponibile per tutti gli interessati.