SAREZZO – Grandi e piccoli ai Magli. Giochi, mostra e spettacolo

0

Domenica 6 maggio il museo “I Magli” di Sarezzo propone un ricco calendario di eventi dedicati ai bambini e alle loro famiglie. Si inizia alle ore 15 con l’ultimo appuntamento della programmazione gennaio-maggio delle attività ludico-creative “La Fucina Animata”, promosse dal Sistema museale della Comunità montana della Valtrompia, con il Comune e l’omonima associazione culturale.

L’attività, chiamata “La Fucina si fa arte”, è un laboratorio artistico, rivolto ai bambini dai 5 agli 11 anni, che prevede l’uso di elementi naturali dell’ambiente, come terra, pigmenti in polvere, minerali in polvere, latte e miele, utilizzati all’origine della pittura e nel corso della sua evoluzione. I ragazzi si fingeranno artisti del passato, dipingendo con le stesse tecniche. L’incontro durerà 1 ora e 30 minuti (fino alle 16,30) per un costo di 3 euro a bambino.

L’intervento si svolgerà per un massimo di 15 bambini e su prenotazione obbligatoria entro le 12 di domani, venerdì 4 maggio, contattando lo 030.8337499-494 o il 334.2758285. Si va avanti alle 17 con “Clinclinì”, ultimo appuntamento della rassegna “Proposta ’12. Progetto teatrale per la Valtrompia” promossa dall’associazione “Treatro terrediconfine”. Lo spettacolo per bambini è inserito nella mini rassegna “Storie nella… Storia! Spettacoli per bimbi nei luoghi della memoria”, sostenuta dal Sibca e che ha visto protagonisti alcuni siti museali e luoghi di interesse storico-culturale utilizzati come cornici degli eventi.

E’ un lavoro di teatro e narrazione che conduce i bambini nel magico e misterioso mondo del bosco, tra leggende, storie tradizionali e fiabe. Clinclinì è il nome di un personaggio immaginario, una piccola “fata” che vive in una grotta e nelle sere d’estate suona melodie incantatrici al pianoforte: soltanto i bambini più attenti, che si mettono al limite del bosco, possono sentirle. Gli altri due principali nuclei narrativi sono invece le avventure di un intraprendente Pollicino e l’alquanto bizzarra fiaba “Occhietto, Duocchietti, Treocchietti”. L’ingresso è gratuito.

Sempre domenica si può visitare la mostra “Giochi d’ombra e di luce”, prorogata per l’occasione e promossa con il Comune, Comunità montana, Sibca e biblioteca del Bailo di Sarezzo. La mostra propone un viaggio suggestivo nel mondo delle ombre del teatro – testimonianza di un magico teatro di figura spesso poco conosciuto – accompagnato da una selezione di libri caratterizzati da illustrazioni che giocano con le luci e le ombre.

In esposizione le ombre della collezione Bruno Poieri, provenienti da diversi paesi orientali: proprio a partire dall’estremo oriente (Cina, India, Giava), il teatro delle ombre si è diffuso verso ovest, radicandosi in maniera profonda in Turchia. La mostra è visitabile durante l’orario di apertura del museo dalle 14 alle 18.