VALTROMPIA – Estate di sport con corse e gare. Ampio circuito di eventi

0

Riparte martedì 1 maggio l’ottava edizione del “Valtrompiasport”, il circuito di manifestazioni ed eventi sportivi che avvengono in valle nel periodo invernale ed estivo. Quello che accomuna gli eventi non è solo l’aspetto sportivo e agonistico, ma soprattutto l’intento di valorizzare e diffondere la conoscenza dei luoghi montani del territorio bresciano.

Le manifestazioni invernali, svolte dal 7 gennaio al 25 febbraio, hanno dovuto confrontarsi con la scarsità di neve che ha portato all’annullamento di tre iniziative (Valtrompiaski e Trofeo Remedio, inserite nel trittico “Valtrompiaskitour” e previste a Collio e “La Rampegada” di Pezzoro). Si sono tenute, invece, come previsto, la “Ciaspo-Luna” di Bovegno, “Sapori di malga sotto le stelle” in Caregno, la “Sgranskisciti” in Maniva (tappa del già citato Valtrompiaskitour), la “Ciaspol’ario” di Marmentino, la “Ciaspolada Prato Nuovo” di Pezzaze, la “Ciaspocollio memorial Olli Pietro” di Collio e “La Sgirolada de Pedor” a Pezzoro.

Le manifestazioni invernali hanno visto, per il momento, la partecipazione di 1.509 utenti (numero ancora parziale, in quanto privo delle presenze riscontrate in occasione di tre delle manifestazioni). L’1 maggio, con la “Valtrompia Half Marthon” nel “Sentiero dei carbonai” di Pezzaze, organizzata dalla Promosport Valli Bresciane, dal Comune e dalla Polisportiva locale, inizierà il ricco calendario di manifestazioni estive. Le iniziative, soprattutto gare podistiche (competitive e non), andranno avanti fino al 21 ottobre e permetteranno di scoprire inediti scorci paesaggistici della valle.

Tra le sette manifestazioni previste, due emergono per la diversità delle proposte: la “Trail 3V” che ripercorre il sentiero delle Tre Valli, spartiacque della Valtrompia con quelle limitrofe, e che risulta essere la più impegnativa inserita nel circuito (il percorso completo è di 160 km, da percorrere in un tempo massimo di 44 ore), e la “Trail Mountain Valtrompia Cup”, discesa in mountain bike dal Monte Maniva fino a Bovegno. Si tratta di una nuova specialità, a metà strada tra il cross country e il downhill, chiamata enduro in mountain bike (praticabile con tutte le tipologie di biciclette fuoristrada). L’iniziativa è organizzata al posto della “Downhill Cup”, prevista il 24 giugno sul Monte Pezzeda. Per informazioni si può visitare il sito internet del Sibca.

IL PROGRAMMA DI VALTROMPIASPORT