VALTROMPIA – 2011 a gonfie vele per Civitas con i consultori di famiglia

0

Con il voto unanime è stato approvato il bilancio 2011 di “Civitas srl”, presieduto da Emanuela Saottini, con il vice Diego Bertussi, il consigliere Ignazio Pau e il revisore Caterina Dusi. La presidente Saottini ha illustrato all’assemblea dei soci (Comunità montana e 18 Comuni della Valtrompia) un bilancio che ha visto entrate per 2.640.000 euro, con un incremento del 68% rispetto all’anno scorso, grazie ai maggiori introiti dei Consultori familiari (+96 mila euro) e all’affido alla società della gestione di tutti i servizi sociali in capo alla Comunità montana (+1.242.000 euro).

I dati più significativi e di soddisfazione, però, arrivano dai servizi e dalle attività svolte: 6.504 utenti nei quattro consultori (pari a +4% rispetto al 2010  e +34% al 2007 primo anno d’attività) e 25.155  prestazioni consultoriali erogate (pari a +11% rispetto al 2010 e + 62% rispetto al 2007). Questi dati dimostrano che i cittadini della Valtrompia utilizzano i servizi dei Consultori familiari, li apprezzano perché richiedono più di una prestazione e ritornano anche negli anni successivi.

Si segnalano anche i risultati positivi ottenuti  dal Consultorio Adolescenti che, nelle tre sedi di Sarezzo, Lumezzane e Concesio, ha erogato 1.238 prestazioni ginecologiche-ostetriche e 515 colloqui psicologici, con una media mensile di 78 telefonate provenienti dagli adolescenti tra i 14 e 21 anni. Per quanto riguarda gli altri servizi gestiti da Civitas ci sono: gli Sportelli Famiglia che, attraverso le attività  di mediazione familiare, consulenze e psicoterapia svolte con le cooperative sociali della valle, nel 2011 hanno seguito complessivamente 129 utenti (tra singoli e famiglie); il Servizio Tutela (che si occupa di minori soggetti a provvedimenti dell’Autorità giudiziaria) nel 2011 ha preso in carico 405 minori; il Servizio Disagio (che si occupa dei minori esposti a rischio di emarginazione e di devianza) nel 2011 ha seguito 184 minori all’interno di 110 nuclei familiari.

In questi anni, insomma, Civitas ha consolidato sempre di più le attività e i servizi arrivando a gestire: 6 sedi distribuite su tutta la Valtrompia (sede societaria a Gardone, più i Consultori di Concesio, Sarezzo, Lumezzane, Tavernole e la sede del Servizio Tutela Bassa Valle a Nave); 65 persone tra dipendenti e collaboratori (a fine 2011 erano 27 dipendenti e 38 professionisti esterni). Tutti i soci hanno espresso giudizi positivi per i risultati raggiunti e grandi apprezzamenti per il lavoro svolto dagli amministratori e da tutto  lo staff tecnico, a partire dal direttore generale Daniela Dalola.

I dati positivi dell’anno appena concluso, messi a confronto con gli anni precedenti, evidenziano che la società in questi anni ha fatto passi avanti sia nella quantità che nella qualità delle prestazioni erogate, riuscendo sempre a contenere i costi nel budget assegnato, nonostante i tagli nelle risorse provenienti dagli enti sovra comunali e il tetto di prestazioni che la Regione Lombardia ha disposto ai  consultori familiari. Commenta così la presidente uscente Emanuela Saottini.

“Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti e vogliamo sottolineare che il merito lo si deve soprattutto al personale dipendente e ai collaboratori che in questi anni, assieme a noi del Cda, si sono messi al servizio dei cittadini della Valtrompia con entusiasmo e passione. Consentiteci di dire che Civitas è una realtà ormai ben consolidata – dice la presidente uscente – con i conti a posto, che può proseguire a ottenere buoni risultati nella gestione dei servizi sociali, sanitari e assistenziali. E’ uno strumento prezioso per i Comuni e per la Comunità montana e siamo certi che continuerà a garantire, con trasparenza ed economicità, servizi e attività sempre più efficienti e accessibili”.