LUMEZZANE – Manomette contatore, arrestato artigiano

0

Un artigiano di 42 anni, titolare di un’azienda di galvanica in Valgobbia, è stato arrestato dai carabinieri per aver manomesso i contatori dell’energia elettrica della sua impresa. Usando uno stratagemma per pagare meno corrente in bolletta, ha inserito un magnete sui misuratori alterando il conteggio dell’energia consumata.

Grazie a questo trucco l’artigiano riusciva a risparmiare fino all’83%. La situazione ha insospettito l’Enel che mandando sul posto alcuni funzionari per verificare la situazione, ha trovato l’opposizione del lavoratore. A questo punto sono stati chiamati i carabinieri che l’hanno arrestato. Per l’artigiano è partito il processo per direttissima che l’ha condannato a un anno, ma visto che è incensurato, gli è stata sospesa la pena.