BRESCIA – Surrealismo “da ridere”, Maurice Henry in centro storico

0

Sabato 21 aprile alle ore 18,30, nella Galleria Forma e Colore di Contrada Soncin Rotto in città, verrà inaugurata la mostra “Il grande gioco di Maurice Henry”. Sedici opere costellano l’esposizione di uno dei più grandi artisti surrealisti del Secolo scorso.

L’esposizione, curata da Giorgio Pajetta, ripercorre la produzione artistica di Maurice Henry, dagli esordi negli anni ’20 del Novecento fino alla maturità degli anni ’70, proponendo opere che testimoniano il suo eclettismo nell’utilizzare tecniche differenti: olio su tela, gouache, scultura-oggetto e tecnica mista.

Maurice Henry, nato a Cambrai il 20 dicembre 1907, è stato un importante esponente della corrente surrealista. Il suo lavoro, che oscillava dalla pittura alla poesia, alla scultura, fino al disegno umoristico, ha entusiasmato molti critici, letterati e artisti del Novecento, come Camus, Picasso, Breton e Cocteau, in quanto risultato di un’irrefrenabile creatività e fantasia, che proiettava gli spettatori in un mondo alternativo, governato da arcane forze, idee e pensieri che normalmente sfuggono alla nostra mente.

I protagonisti dei suoi lavori appaiono comici, spiritosi e umoristi, ma al contempo profondi e raffinati, tanto che lo storico d’arte Arturo Schwarz lo considera il più grande umorista francese. Inventore del disegno umoristico d’oltralpe, Maurice è anche stato, senza ombra di dubbio, un importante pittore e sensibile poeta.

Dopo molte esposizioni, mostre, incontri, dibattiti e premi, l’artista francese morì il 21 ottobre del 1984. Durante l’inaugurazione della mostra, che si concluderà il 16 giugno, Elda Henry moglie dell’artista, sarà presente per ricordare la vita del maestro. Gli orari d’apertura sono dal martedì al sabato dalle ore 10,30 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 19,30. L’ingresso è libero.