CHIARI – “007” e “Spulcialibri” a voi la vittoria. Chiuse le “Storie per Gioco”

0

Con la vittoria degli “007 Lettori” (1B di Pisogne) e dei “Free Readers Spulcialibri” (5A di Castrezzato) si è conclusa ieri, lunedì, al salone Marchetti la finalissima della nona edizione di “Storie per Gioco”, il torneo di lettura via internet promosso dal Sistema Bibliotecario Sud-Ovest Bresciano per le classi quinte della scuola elementare e prime e seconde della media. Hanno partecipato al gioco 1.180 studenti di 54 classi, di cui 40 delle elementari con 847 alunni e 14 delle medie con 333 allievi. La gara si è svolta dal 23 gennaio al 5 marzo scorso: 49 erano le classi dei Comuni del Sistema Sud Ovest, suddivise in 38 delle elementari e 11 delle medie.

Estesa anche fuori dal Sistema e dalla provincia l’adesione dei concorrenti con provenienze da Bergamo e Mantova. Il torneo in internet si è sviluppato per sei settimane consecutive, nelle fasi eliminatorie, attraverso il sito dedicato: gli studenti, con il supporto degli insegnanti, avevano accesso al link dedicato alla gara nelle aule di informatica delle varie scuole o direttamente con la Lim, la Lavagna Interattiva Multimediale per risolvere rebus, anagrammi, acrostici, crucipuzzle,“quizzoni” ispirati alle storie, ai protagonisti e ai fatti raccontati nella bibliografia di Storie per Gioco comprendente un elenco di cinquanta libri tra romanzi, storie divertenti, poesie, saggi di storia, horror e libri gialli.

Per la finale la sfida è diventata reale con il “face to face” andato in onda al mattino al Marchettiano tra cinque classi finaliste della scuola media e di pomeriggio tra altrettante delle elementari. Si è aggiudicata il torneo per la media la 1B di Pisogne, gli “007 lettori” guidati dall’insegnante Cinzia Tononi. I vincitori hanno faticato non poco per avere la meglio sui “C-Lettori” 1C di Castegnato, superati solo grazie alla prova di spareggio costituita da cinque domande aggiuntive necessarie per decretare i migliori lettori. Al terzo posto gli “Ebookgang” 1C di Cazzago San Martino, al quarto e al quinto due squadre di Rivarolo Mantovano, i “16 Lettori dell’Apocalisse” 1A e “Gli Incorreggibili” 1B.

La vittoria per le elementari è rimasta all’interno del Sistema Bibliotecario con il successo dei “Free readers Spulcialibri” 5A di Castrezzato, guidati dall’insegnante Lucia Mambretti. Al secondo posto “Le magiche pagine” 5A di Castegnato e a seguire, con lo stesso punteggio, i “Super Books” 5A del Turla di Chiari e “Gli Sfogliapagine” 5D di Castrezzato. “I Divoralibri” 5B del Turla di Chiari chiudono la classifica al quinto posto. Ai vincitori sono stati consegnati i premi offerti dalla cooperativa sociale “Il Nucleo onlus”, sponsor della manifestazione: i ragazzi di Pisogne di prima media hanno ricevuto in regalo un e-book reader, mentre agli alunni di quinta di Castrezzato è andato un biglietto omaggio a testa per il “Treno Blu” per viaggiare sul treno a vapore lungo la ferrovia storica Sebina.

“Le finali del 16 aprile – ha dichiarato la presidente del Sistema Ebe Radici – sono state degna conclusione di un complesso percorso nel quale biblioteche e istituti educativi hanno collaborato efficacemente all’obiettivo di avvicinare attraverso il gioco i piccoli lettori ai libri con il coinvolgimento di un elevato numero di classi consentito dal torneo in internet che, con il controllo degli insegnanti e dei genitori, garantisce per gli alunni in piena sicurezza una maggior dimestichezza degli strumenti informatici.

Per meglio illustrare tutte le potenzialità didattiche di questa attività era stata organizzata, a settembre 2011, una mattinata di formazione per insegnanti dal titolo ‘Le gare di lettura come promozione del libro e della lettura’, presso la scuola elementare di Ospitaletto con la partecipazione di Eros Miari, il maggiore esperto italiano di gare di lettura. Preziosa si è rivelata la partnership con la libreria di Chiari Edicolé di Piazza Erbe che ha praticato sconti alle famiglie dei partecipanti alla gara e riconosciuto al Sistema una parte delle somme spese per l’acquisto dei volumi della bibliografia, comunque messi a disposizione dalle biblioteche alle classi in almeno una copia per squadra partecipante”.