SEBINO E FRANCIACORTA – Primavera di cultura con le tesi di laurea “condite” dai vini

0

E’ iniziata mercoledì scorso 11 aprile la ventesima edizione della “Primavera culturale della Franciacorta e del Sebino”, la rassegna di otto incontri organizzati dall’omonimo centro culturale e artistico con il patrocinio delle province di Bergamo e Brescia, la Regione Lombardia e altri enti: tra questi, i Comuni della zona, le fondazioni della Comunità bresciana, Civiltà bresciana e Cogeme, l’Ubi Banca della Valcamonica, l’associazione archeologica Uspaaa, il consorzio per la tutela del Franciacorta, l’Associazione Strada del Vino e il Soroptimist International Club Iseo.

Durante le giornate, aperte a tutti, saranno presentate alcune tesi di laurea legate al territorio e nei luoghi più suggestivi della zona, tra agriturismi, aziende agricole, chiese e municipi. Il tutto, condito con degustazioni di vini prodotti sul posto tra Franciacorta e Sebino.

Dopo gli appuntamenti di Ome e Provaglio, sabato 21 aprile alle 16 sarà il turno del Convento della Santissima Annunciata a Rovato con due tesi universitarie che parlano della Franciacorta attraverso l’uomo-paesaggio. Il 28 aprile, sempre alle 16, si andrà invece alla Chiesa di San Lorenzo a Gussago per parlare di chiese medievali e Brescia Viscontea.

Il programma prosegue il 5 maggio alle stessa ora nella sala consiliare di Riva di Solto per discutere di edilizia civile e turismo tra Brescia e Bergamo sulla sponda locale. Il 12 maggio sarà il turno dell’auditorium San Giovanni Battista di Coccaglio per parlare di storie e leggende conosciute sul Sebino e la Franciacorta.

Gli ultimi due eventi, il primo alle 16 del 19 maggio e il secondo alle 20,30 del 24 maggio, si terranno al museo agricolo e del vino di Capriolo e al Borgo Antico San Vitale di Borgonato. Nelle circostanze si parlerà ancora di turismo e marketing in provincia di Brescia e del paesaggio della zona. Al termine dell’ultimo incontro saranno premiate le tesi di laurea. L’ingresso alle serate è libero per tutti con la possibilità di gustare i vini offerti dalle aziende locali.