SAREZZO – Ai Magli giochi di luce e mostre con “La Fucina Animata”

0

In occasione della “Settimana della Cultura”, l’associazione “La Fucina Animata” presenta con il Comune, la Comunità montana della Valtrompia, il Sibca e la Biblioteca del Bailo la mostra “Giochi d’ombra e di luce” che si terrà nelle domeniche del 15, 22 e 29 aprile al Museo “I Magli”. L’iniziativa nasce dalla creatività e volontà degli operatori museali de “La Fucina Animata” di valorizzare il museo e i suoi spazi espositivi, con una particolare attenzione ai piccoli utenti.

Magli di Sarezzo

Dopo il buon successo delle attività ludico-creative per bambini tra i 5 e gli 11 anni, l’associazione propone ora un’ampia programmazione di mostre ed eventi che intende promuovere il museo anche per il pubblico di adolescenti e di adulti. La mostra propone un viaggio suggestivo nel mondo delle ombre del teatro (testimonianza di un magico teatro di figura spesso poco conosciuto) accompagnato da una selezione di libri caratterizzati da illustrazioni che giocano con le luci e le ombre. In esposizione, le ombre della collezione Bruno Poieri, provenienti da diversi paesi orientali: a partire dall’estremo oriente (Cina, India, Giava), il teatro delle ombre si è diffuso verso ovest, radicandosi in maniera profonda in Turchia.

L’ombra è una figura animata particolare, per molti aspetti diversa da burattini, marionette e pupi. La definizione di “ombra” è ambivalente: indica ciò che lo spettatore vede, ovvero il risultato di uno spettacolo umbratile (che è appunto, un’ombra); in secondo luogo, si indica in tal modo la sagoma generatrice di quest’ombra, che costituisce la vera e propria figura animata. Il principio di funzionamento è semplice: attraverso l’interposizione di una silhouette tra una fonte di luce (nascosta allo spettatore) e uno schermo semitrasparente, l’ombra appare proiettata sullo schermo.

Inoltre sono previsti per domenica 15 e 29 aprile, dalle 15 alle 16,30, alcuni laboratori creativi per bambini fra i 5 e gli 11 anni. Questa domenica ci saranno i “Pazzi pupazzi”: una magica trasformazione di insoliti materiali per creare divertenti ombre teatrali. L’ingresso è gratuito. Il 29 aprile ci sarà il cartoncarbone: illustrazioni di fiabe, animali e oggetti misteriosi con il carbone. Il costo è di 3 euro a bambino. L’iscrizione è obbligatoria entro le 12 del venerdì precedente l’attività. Le iniziative si terranno da un minimo di cinque a un massimo di quindici partecipanti. La mostra verrà inaugurata domenica 15 aprile alle 17 in via Valgobbia con un aperitivo per il pubblico. L’ingresso è gratuito. La mostra è aperta il 15, 22 e 29 aprile dalle 14 alle 18.