CHIARI – Rifiuti fuori dai cassonetti e in “trasferta”. La Polizia attiva le telecamere

0

Intensificati negli ultimi giorni i controlli eseguiti sul territorio comunale da parte della Polizia locale con la Comunità di Zona per contrastare il frequente fenomeno di abbandono dei rifiuti all’esterno dei cassonetti  per l’immondizia e l’utilizzo abusivo dei punti di raccolta da parte degli utenti di paesi del circondario.

Dopo le operazioni già effettuate in via Rudiano, gli interventi della Polizia hanno riguardato in particolare i cassonetti posti in via Cimitero vicino all’area di sosta adiacente il camposanto e quella del centro storico per sorvegliare sull’abbandono di rifiuti in strada nei giorni in cui non è prevista la raccolta.

“Il monitoraggio svolto dalle pattuglie in soli due giorni, martedì 10 e mercoledì 11 aprile – ha dichiarato il Comandante della Polizia locale Michele Garofalo – ha permesso agli agenti di sanzionare due trasgressori residenti a Castelcovati e uno a Castrezzato. Questo incivile malcostume di deferire a Chiari i rifiuti piuttosto che nel proprio paese di residenza, purtroppo, è in costante aumento ed è imputabile all’attivazione, presso altri Comuni, della raccolta differenziata. Oppure si verifica il caso frequente di pendolari che trovano comodo trasportare nei nostri cassonetti la propria spazzatura”.

A breve, con il supporto della Comunità di Zona,  verrà installata una particolare telecamera mobile in prossimità dei cassonetti dove maggiormente si verificano gli abbandoni di rifiuti. Attraverso questo ritrovato tecnologico sarà possibile per la Polizia agire con maggiore incisività nell’opera di contrasto.

“Apprezzo il lavoro della Polizia locale – ha dichiarato il presidente della Comunità di Zona Enio Moretti – anche per questa costante azione di monitoraggio e di tutela del territorio. In Comuni come Castelcovati e Castrezzato l’incremento della raccolta differenziata avviene purtroppo a nostro discapito. Ci è nota infatti questa insopportabile consuetudine da parte dei cittadini dei Comuni limitrofi di scaricare a Chiari i propri rifiuti e sappiamo anche che non si tratta di casi isolati”.