CLUSANE – La siccità anticipa i lavori per il fondale del pontile

0

Nei giorni scorsi i battelli hanno evitato di attraccarsi al pontile, il blocco delle soste al porto iseano è in vigore dal 22 marzo scorso.

Clusane

Il fondale è troppo basso, il limite d’acqua minimo consentito dalle norme di navigazione deve essere di 18 cm, l’acqua davanti al ponte è solo a 12 cm.

La causa sembra essere la siccità che colpisce il lago in questi giorni. Gli altri porti situati sul lago non hanno avuto gli stessi problemi di Clusane, la causa è dovuta alla presenza di un fondale melmoso nel punto in cui è situato l’attracco per i battelli, il fango si accumula causando l’innalzamento e quindi l’abbassamento del livello dell’acqua.

Le operazioni di sistemazione del fondale per creare un canale di uscita e di entrata erano già in programma, la siccità ha semplicemente anticipato i tempi.

I lavori prima del tempo sono dovuti alle festività pasquali, in arrivo del ponte di Pasqua e Pasquetta si attendono molti turisti e di conseguenza una maggiore fruizione dei battelli, in relazione a questo punto la Società di Navigazione ha chiamato la ditta per dragare il lago, in previsione di terminare i lavori entro domenica.