OME – E’ tempo di Via Crucis vivente. La Croce al San Michele

0

Il tradizionale rito della Passione di Gesù Cristo nel paese al confine tra Valtrompia e Franciacorta, e giunto alla 23esima edizione, sarà rappresentato domani, venerdì 6 aprile alle ore 20,30, subito dopo la funzione religiosa del Venerdì Santo, dalla piazza principale per arrivare fino al Colle di San Michele.

Organizzato dal Gruppo degli Alpini locale, con la Parrocchia e il Comune, il rito coinvolgerà un centinaio di figuranti del paese in costume originario dell’epoca. Questa suggestiva messa in scena è stata riscoperta dalle penne nere alla fine degli anni Ottanta per recuperare una vecchia tradizione degli anni Venti del Novecento, che qualche anziano del paese ricorda ancora, quando a Ome e nelle sue frazioni in occasione della Pasqua si raccontava in versione teatrale la Passione di Gesù.

La rievocazione della toccante vicenda comincerà nel giardino davanti al Municipio dove, con un’attenta ricostruzione storica, verranno messi in scena l’ultima Cena, il Processo e la Condanna, la Flagellazione e l’Incoronazione di spine, il tutto accompagnato dalla lettura dei testi dei Vangeli. A seguire ci sarà la seconda parte con i figuranti, preceduti da Gesù con la croce, che saliranno in lenta processione fino alla sommità del Colle San Michele.

Strada facendo, verranno proposti altri “quadri viventi” che illustreranno le successive stazioni. Giunti al sommo del Colle, che per l’occasione farà le funzioni del Golgota, i protagonisti e le comparse proporranno il solenne e drammatico atto finale della Crocefissione. Come conclusione, ci sarà all’interno della chiesetta, oltre al bacio del crocefisso accompagnato dal coro parrocchiale di Ome, anche la ripresentazione ai fedeli della pala seicentesca di Scuola Veronese che era stata trafugata, ma poi ritrovata dai carabinieri pochi giorni fa. Per altre informazioni si possono contattare i numeri 347.4868482, 348.2834481 e 335.6040642.