VALSABBIA – Roghi nel weekend, la siccità “aiuta” le fiamme a bruciare

0

A Nave e Collio gli incendi si propagano nelle valli del territorio. La siccità aiuta il propagarsi delle fiamme e non aiuta le operazioni di spegnimento.

Incendio

Sono ettari di bosco che sono andati in fumo, vento, secca e magari anche la mano dell’uomo a caratterizzare il numero elevato di roghi in questi giorni.

Tra la Valtrompia e la Valsabbia sono stati attaccati dalle fiamme i territori di Nave, Lumezzane e Caino. Il primo, avvenuto lunedì mattina a Botticino è stato causato da una centralina elettrica. Protezione Civile locale e Val Carobbio in tre ore hanno spento le fiamme grazie all’aiuto di un elicottero della Regione.
L’incendio è divampato sulla sommità del monte Paina.

A Collio, in località San Colombano, sono andati distrutti 40 ettari di pascolo in seguito a un incendio divampato sempre lunedì mattina. Sul posto sono intervenuti tre elicotteri. Questi sono gli episodi di lunedì, ma durante il fine settimana anche altri comuni sono stati impegnati nello spegnimento di incendi, 95 ettari tra Pezzaze e Bagolino.

Anche in Valcamonica un incendio è divampato nella località Frane di Piancamuno ed è arrivato a toccare Montecampione.