SAREZZO – Al Praticabile vita e disabilità si fanno teatro e danza

0

Per la “Proposta teatrale Valtrompia” domenica 1 aprile allo Spazio Praticabile di Ponte Zanano andrà in scena uno spettacolo di livello sociale, nato dalla collaborazione tra una compagnia e un gruppo di disabili di un’associazione.

Si tratta de “Le fumatrici di pecore” che inizierà alle 21 (ingresso 3 euro) proponendo una serata di teatro danza che nasce dal progetto della Compagnia Abbondanza Bertoni con alcuni disabili del gruppo “La Girandola” di Torino. L’incontro, come dice Michele Abbondanza che firma la regia del lavoro, ha prodotto un intenso scambio tra danzatori, portatori malati di salute, interpreti straordinari e portatori sani di un handicap.

Patrizia Birolo, che è stata il punto di riferimento del gruppo per il progetto, era una di questi ragazzi. Guardandola lavorare, Antonella Bertoni che ha curato lo spettacolo ha colto con intensità quanto un corpo e una persona potessero esprimere un umore “ballerino”. La sensazione di avvertire la sua vita come una “mancanza della sua vita” ha causato nella coreografa e danzatrice una sorta di disorientamento corporeo, da cui è nato il desiderio di scrivere una partitura con lei.

“Un viaggio tra le immagini è sempre un incantamento, dove il cammino tra un essere e l’altro si fa più corto”. La dimensione del gioco è un’immensa conquista quotidiana in un’esistenza circoscritta da sbarre e martoriata da limiti materiali o invisibili. Nello spettacolo emergono cammini interiori e fisici dove i confini tra teatro, danza e vita diventano sempre più labili, quasi inesistenti.

Le due donne in scena scardinano i luoghi comuni della limitatezza legata alla fisicità e all’individualità, per affermare un’identità fatta di gesti che diventano sentimenti. Uno straordinario esempio di come i limiti fisici e mentali siano sbarre possibili da abbattere.