MILANO – Il Pirellone modifica la sanità. La legge va al consiglio

0

E’ stato approvato durante la seduta di oggi della commissione Sanità e Assistenza in Regione Lombardia il progetto di legge n.144 che introduce modifiche e integrazioni al testo unico delle leggi regionali in materia di sanità (30 dicembre 2009, n.33).

Le novità riguardano i criteri per la nomina dei direttori generali e l’accreditamento delle Asl e aziende ospedaliere, nonché le commissioni di vigilanza sulle farmacie.

“Abbiamo perfezionato la normativa sui controlli alle farmacie – ha detto Margherita Peroni, presidente della commissione – per rispondere ad alcune problematiche che ci erano state segnalate. Abbiamo deciso così di prevedere che nell’ente di vigilanza ci sia un farmacista appartenente a un distretto diverso rispetto a quello in cui opera”.

Per quanto riguarda la nomina dei direttori generali, sanitari, sociali e amministrativi, invece “abbiamo perfezionato la legge in termini di semplificazione e di innalzamento delle competenze” ha concluso la presidente Peroni. Il progetto di legge sarà discusso nelle prossime settimane in Consiglio Regionale.