VESTONE – Il paese vuole entrare nel Piano d’Intervento di Idro

0

In seguito al no da parte dei Comuni di Anfo e Idro a partecipare al Piano d’Intervento d’Ambito, l’altro paese valsabbino di Vestone si offre e chiede di essere ammessa tra i Comuni interessati alle opere di sistemazione del Lago d’Idro.

La sua posizione, che dista pochi km dal lago ed il rischio di eventi calamitosi, ha spinto il Comune ha partecipare a queste opere.

La posizione geografica di Vestone, è il motivo per cui il Comune crede di potersi sentire parte in causa e poter essere ammesso ai progetti per i lavori di messa in sicurezza del lago e della regolazione delle acque.

I comuni interessati all’ormai famoso piano che prevede un finanziamento da parte della Regione per le opere di regolazione dell’Eridio, sono Lavenone, Bagoline, Anfo e Idro.

Quest’ultimi hanno deciso di non firmare l’accordo, gli altri due comuni sono vicini al lago abbastanza per essere presi in considerazione dal progetto di messa in sicurezza del lago, a questo proposito Vestone ha deciso didi chiedere l’ammissione al progetto ritendosi in una posizione soggetta a calamità dovute all’innalzamento delle acque del lago.