BRESCIA – Giornate del Fai nei monumenti. Dedica a Tagliaferri

0

Domani, venerdì 23 marzo alle ore 18, nella Galleria Aref in piazza Loggia 11/f, verrà inaugurata, grazie ad Aref e alla Fondazione Ugo da Como, la mostra “Antonio Tagliaferri pittore” realizzata in collaborazione con la delegazione bresciana del FAI, Fondo per l’Ambiente Italiano.

Antonio Tagliaferri

Antonio Tagliaferri nacque a Brescia nel 1835 e dopo aver compiuto gli studi all’Accademia di Brera a Milano, ricoprì numerose cariche nell’ambito culturale a Brescia, come ad esempio nella commissione per la salvaguardia del patrimonio storico artistico della provincia e nella Commissione della Pinacoteca Tosio Martinengo.

La sua attività di architetto è testimoniata dal Santuario bresciano di Santa Maria delle Grazie, dal completamento del Palazzo della Loggia e la sede del Credito Agrario Bancario in Piazza del Duomo. Realizzò anche importanti monumenti celebrativi cittadini: quello di Arnaldo da Brescia, di Garibaldi, del Moretto e dei caduti martiri delle Dieci giornate di Brescia. Antonio Tagliaferri si avvicinò inoltre anche al campo della pittura, soprattutto utilizzando la tecnica dell’acquarello, con la quale lasciò molti bozzetti dei suoi progetti. L’artista morì nel 1909 a Brescia.

La mostra, che sabato 24 e domenica 25 marzo offre delle visite guidate gratuite e che chiuderà il 22 aprile, rientra nell’iniziativa delle giornate FAI di primavera, insieme a molte altre: domani alle 21 si partirà con l’itinerario artistico spirituale della “Via Crucis, mistero divino, dramma umano” dell’artista Andrea Cereda presso il Centro Mater Divinae Gratiae; sabato 24 alle 18, invece, al Minotauro Fine Art Gallery a Palazzolo sull’Oglio, verrà inaugurata la mostra fotografica “Lo sguardo, l’oggetto, il gesto” di Mario Cresci e curata da Salvatore Falbo che rimarrà aperta fino al 24 aprile.