APRICA – Il trofeo Alpini tra divertimento e commozione

0

Abbinato anche quest’anno al “Trofeo del Nastro Azzurro”, il Trofeo Alpini locale ha visto 450 iscritti al via. Nella giornata di ieri 18 marzo, ai 2.000 metri dell’Alpe Magnolta, si è disputata la tradizionale gara sulla neve degli Alpini di Aprica, organizzata dal gruppo locale con la scuola italiana Sci e Snowboard e la SIBA. Hanno partecipato alla gara diversi atleti di casa, ma molti concorrenti provenivano da fuori provincia, alcuni aderenti a gruppi delle penne nere.

Foto Franco Volpi

Come al solito gioioso e festoso il corollario alla competizione, con distribuzione ai partecipanti e ai familiari di salsicce, formaggio e vino, in un gazebo appositamente allestito. Speaker della giornata sono stati Edoardo Cioccarelli e Sara Negri. Dopo la messa, celebrata nel santuario di Maria Ausiliatrice da don Augusto Azzalini, alle 9,15 è iniziata la gara che si è protratta fino alle13. Alle 15,30, con partenza dal campo sportivo di San Pietro, ha avuto inizio la sfilata lungo il corso Roma, con alla testa il Corpo musicale di Aprica.

Sosta in piazza Palabione per la deposizione della Corona al monumento ai Caduti e, a seguire, premiazioni presso la sala congressi del centro direzionale. Commovente il ricordo che Edoardo Cioccarelli ha avuto del capogruppo di Aprica Luigi Della Moretta, recentemente scomparso, una cui immagine è stata proiettata sullo schermo durante le premiazioni. Allo stesso modo sono state ricordate le figure di due alpini di Aprica che sono sempre stati attivi nella vita del gruppo: Giampiero Negri e Ferdinando Togni.

Presenti in sala il sindaco Carla Cioccarelli, il presidente della sezione alpini di Tirano Mario Rumo, il Cav. Alberto Vido del Nastro Azzurro, il vice presidente della Comunità montana locale Dino Negri, l’assessore al Turismo del Comune Giancarlo Stampa, il presidente del gruppo Alpini e vice sindaco della località Carlo Ambrosini, aiutato dal segretario del gruppo Renato Della Moretta e da molti alpini di Aprica.

Ai famigliari degli alpini scomparsi è toccato il compito di consegnare ai vincitori i premi più prestigiosi. I premi sono stati donati, per la maggior parte, dai titolari di attività turistiche di Aprica. I podi assoluti: tra i maschi 1) Stefano Martinelli (39″.85), 2) Max Polatti (39″.87), 3) Attilio Barcella (40″.02) tra le donne 1) Giulia Della Moretta 42″.92), 2) Marianna Moraschinelli (43″.13), 3) ed Erica Della Moretta (43″.48).