BRESCIA – Confermate le tariffe postali agevolate per il no profit

0

La legge di conversione del dl 216/11 (il “Milleproroghe”) conferma quanto già riportato in precedenza circa la riproposta di agevolazioni per le tariffe postali per il non profit.

All’art. 21 c. 3, che “a decorrere dalla data di entrata in vigore del presente decreto e fino al termine di cui al comma 2, le tariffe per la spedizione postale individuate con decreto del Ministro dello sviluppo economico 21 ottobre 2010, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 274 del 23 novembre 2010, si applicano anche alle spedizioni di prodotti editoriali da parte delle associazioni e organizzazioni senza fini di lucro iscritte nel Registro degli operatori di comunicazione (ROC) individuate dall’articolo 1, comma 3, del decreto-legge 24 dicembre 2003, n. 353, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2004, n. 46, e successive modificazioni, e delle associazioni d’arma e combattentistiche.

In tal caso si prescinde dal possesso del requisito di cui all’articolo 2, comma 1, lettera b), del citato decreto-legge n. 353 del 2003, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 46 del 2004. Dall’attuazione del presente comma non devono derivare nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica”.

Secondo il testo, i gestori dei servizi postali sono autorizzati ad applicare nei confronti delle associazioni ed organizzazioni senza fini di lucro e alle associazioni d’arma e combattentistiche apposite tariffe per le spedizioni di prodotti editoriali. Condizione necessaria dovrà essere l’iscrizione delle organizzazioni al ROC.

AdamelloNews.com » Attualità