MILANO – Gruppi al Duomo con il biglietto per i restauri in Expo 2015

0

Il Duomo ha modificato le regole d’ingresso che saranno in vigore da lunedì 19 marzo. Lo scopo è finanziare i restauri che ci si augura siano terminati entro l’Expo 2015.

I soldi necessari sono circa 40 milioni e in questo momento sono aperti dodici cantieri.  Il restauro interessa la guglia maggiore, con la bella Madonnina più altre quattro guglie. Si stanno restaurando anche archi, decorazioni, finestroni e il pavimento interno.

Le modifiche introdotte riguardano le comitive, i gruppi e le scolaresche che dovranno pagare un biglietto di ingresso di 5 euro a persona, i visitatori saranno riforniti di un audioguida (obbligatoria).

I gruppi scolastici e parrocchiali avranno uno sconto e per loro il prezzo è di 2 euro. Si parla di 5 milioni di visitatori all’anno, un numero considerevole, il ricavato dei biglietti servirà per finanziare il restauro e mostrare ai turisti lo splendore della cattedrale, una fabbrica che ha ospitato tantissimi artisti nel corso dei secoli.

Il Duomo è la chiesa più grande d’Italia e quella con la navata centrale più alta, 45 metri, dopo la basilica di San Pietro a Roma, è seconda nella penisola italiana. Resteranno esenti dal biglietto i fedeli, i singoli, le guide, i disabili e i loro accompagnatori e i gruppi di bambini sotto i sei anni.

Le audioguide sono un’innovazione che punta all’abbassamento del caos che si crea nella cattedrale, grazie all’utilizzo di auricolari il silenzio e la calma tornerà nel Duomo, permettendo ai fedeli di pregare in un clima silenzioso. L’ingresso per i gruppi sarà separato rispetto a quello destinato ai visitatori, le comitive entreranno a destra della facciata, l’ingresso sarà dotato di tornelli.