BRESCIA – La “sfida” a tavola della 4a Cfp Canossa. Parte “I Quattro Elementi”

0

Nell’articolo di ieri avevamo anticipato l’inaugurazione del ristorante didattico degli allievi del quarto anno dell’Istituto professionale Cfp Canossa di Mompiano. Bene, oggi si parte. Per meglio spiegare ai lettori i contenuti di questa meritoria e interessante iniziativa abbiamo lasciato che fossero gli stessi ragazzi a prendere – come si diceva una volta – “carta e penna” per illustrare contenuti e finalità.

“Noi allievi del 4° anno del C.F.P. Canossa di Brescia, dopo aver ampliato il nostro bagaglio di conoscenze tecnico-pratiche vogliamo trasmettere stimoli preziosi, entusiasmo e l’amore per il nostro lavoro. Abbiamo avuto l’opportunità di esercitarci e confrontarci con la realtà operativa, sperimentando l’attività di ristorante, mettendo in pratica le nostre conoscenze e capacità in ordine al supporto per l’esecuzione dei vari piatti, all’allestimento dei tavoli, all’abbinamento cibo-vino, traduzione dei menù in lingua straniera, al servizio ed alla presentazione dei vini.

In pratica, una vera e propria simulazione d’impresa.

Cenni storici. Il C.F.P. inizia ad operare intorno agli anni 70 presso l’Isituto delle Madri Canossiane di Mompiano a Brescia, istituendo corsi di formazione professionale nel settore ristorativo, destinati ai ragazzi audiolesi. Dal 1976 l’attività del Centro inizia a modificarsi sia sotto l’aspetto dell’offerta formativa, con l’introduzione di nuovi corsi nel settore alberghiero e amministrativo, con l’apertura della frequenza a tutti i giovani in uscita dalla scuola media. Per quanto ci riguarda specifichiamo che il nostro è un corso diurno annuale per il raggiungimento del Diploma Professionale di “Tecnico di Cucina” denominato quarto anno, che rappresenta il vertice dell’attività didattica nel settore della ristorazione.

Obiettivi principali.

-Vantaggi educativi e formativi: il rapporto diretto con il cliente e inoltre a noi allievi permette di accumulare elementi    interessanti per il nostro curriculum in termini di crescita del nostro profilo professionale.

-Rapporti con il territorio: il piacere di unire il gusto della tavola con il benessere del proprio corpo attraverso la   valorizzazione dei piccoli produttori con lo scopo di creare un luogo a impatto economico vicino allo zero, grazie alla   nascita del nostro nuovo corso interno per Florovivaisti in modo tale da poter usare e valorizzare i prodotti del nostro orto.

La nostra metodologia. 1. Saper organizzare e utilizzare i principi di base del marketing aziendale. 2. Elaborare, organizzare in autonomia un piano di lavoro. 3. Gestire interviste e ricerche sul territorio assegnato rielaborando i dati selezionati. 4. Definire le caratteristiche generali dell’unità di ristorazione. 5. Saper attivare i criteri di progettazione per ciascun reparto sulla base delle caratteristiche individuate. 6. Saper analizzare e mettere in risalto i punti critici delle aziende valutate attraverso visite mirate distinte per    tipologia produttiva. 7. Scegliere tra diversi tipi di cucina (vegetariana, tipica, etnica, ecc.). 8. Armonizzare la composizione del menu. 9. Compiere l’abbinamento cibi-bevande. 10. Utilizzare software appropriati per la composizione di menu. 11. Saper prevedere i volumi di vendita. 12. Selezionare i fornitori. 13. Saper gestire il magazzino. 14. Saper utilizzare strumenti tecnologici per la gestione del magazzino. 15. Saper esporsi all’interno del gruppo di lavoro prevenendo l’insorgenza di conflitti. 16. Definire il budget preventivo individuando i diversi indici di spesa. 17. Calcolare il costo pasto. 18. Saper promuovere eventi e iniziative in collaborazione con i reparti. 19. Organizzare le attività di promozione del punto vendita. 20. Intervenire a supporto della produzione giornaliera nella risoluzione di problematiche legate alla programmazione, all’esecuzione e al controllo dei processi produttivi ottimizzando le risorse.

Impatto sul territorio. L’esperienza del “Ristorante Formativo” è stata accolta con forte simpatia dal “territorio”. Prove evidenti di questo sono: la numerosa e costante partecipazione di clienti esterni e un graduale aumento delle iscrizioni di nuovi alunni nella Scuola. La necessaria attenzione al rispetto del “mercato della ristorazione” in particolare nel non creare occasioni di pesante concorrenzialità con l’offerta locale, ha fatto si che l’esperienza dell’attività ristorativa abbia trovato simpatia anche da parte dei piccoli ristoratori del territorio. Anche se è ancora lunga la strada che ci permetterà di coesistere con serenità e pieno spirito di collaborazione con le realtà aziendali del territorio.

Informazioni sul ristorante. Quest’anno in piena collaborazione abbiamo deciso di denominarlo Ristorante “I Quattro Elementi”; la ragione che ha portato alla scelta di questo nome verrà spontaneo ma lo scoprirete solamente se verrete nel nostro Ristorante. Si trova presso il C.F.P. Canossa via Sant’Antonio 53 a Brescia.

Per le prenotazioni potrete chiamare la segreteria della Scuola allo 030.2004013 oppure via mail cfpcanossa@cfpcanossa.it.

I giorni e gli orari d’apertura. Il nostro Ristorante aprirà venerdì 16 marzo e fino al 21 aprile sarà aperto al pubblico tutti i venerdì e sabato dalle 12,30 alle ore 14,30. Essendo un Ristorante Didattico, anche noi chiuderemo per le vacanze Pasquali dal 5 aprile al 10 aprile.

Le motivazioni che ci hanno spinto a compiere questa sperimentazione. L’obiettivo principale di quest’esperienza è quella di dimostrare le nostre capacità organizzative e gestionali e di metterle in pratica soddisfando il cliente nel migliore dei modi e trasmettergli un’ottima idea su di noi e magari facendoli capire che ci sono dei ragazzi giovani come noi che amano questo tipo di lavoro nonostante sia molto duro e si sa che per la nostra età lavorare il sabato, la domenica e l’estate non è da tutti ma è la passione per questo lavoro che ci porta a tanto. Ecco noi vogliamo dimostrare proprio questo, la nostra passione.

Tipologia dei menù. Il servizio che vi offriamo prevede Menù alla carta realizzato con prodotti tipici locali a Km “0” e vini bresciani abbinati in modo appropriato ai piatti. Tutto il nostro lavoro è studiato nei minimi dettagli e pensato in modo tale da non lasciare un brutto ricordo di noi, pertanto abbiamo deciso che sarete voi clienti a dare un valore ai nostri piatti dimostrandolo con un’offerta libera. Il modo migliore per capire se questo articolo è stato fatto sulla base di un qualcosa di vero è solo uno: venire nel nostro Ristorante e dimostrarvi le nostre reali capacità e la passione che con il nostro lavoro cercheremo di trasmettervi. Vi aspettiamo numerosi”

Di fronte a tanto entusiasmo invitiamo anche noi a lasciarsi trasportare per visitare “I Quattro Elementi” e scoprire se i ragazzi hanno davvero fatto centro”.