BRESCIA – “Lotus Racing” pronta per l’asfalto e il ritorno alle origini

0

Il Lotus International Rally Team si appresta a fare il suo debutto in gara in aprile nel campionato europeo Rally Fia. In collaborazione con la società italiana “United Business” che ha vinto il titolo lo scorso anno, l’attesa Exige GT-R sarà dipinta nella storica livrea nera ed oro Lotus™.

L’ex campione portoghese, e pilota Swrc, Bernardo Sousa è in predicato per correre con la vettura al Rally 1000 Miglia a Brescia, tra il 19 e il 21 aprile. La prossima settimana l’auto verrà sottoposta al collaudo finale prima di essere presentata alla Fia per l’omologazione. Dieci vetture saranno costruite quest’anno, con le prime due che andranno al team ufficiale Lotus.

Claudio Berro, direttore di Lotus Racing, ha iniziato la sua carriera nei rally ed è entusiasta di tornarvi. “Questa sarà la prima vettura GT ad essere omologata dalla Fia. La Lotus, ovviamente, ha già ottenuto successo nei rally precedentemente, vincendo il campionato del mondo nel 1981 con la Talbot Sunbeam Lotus. Così in molti modi ritorniamo alle nostre radici.

La partnership con la United Business Rally Team nel campionato europeo rally Fia ha perfettamente senso, dato che loro, come noi, sanno come vincere e credo che questa sarà una collaborazione molto forte. E’ molto eccitante tornare ai rally con questo nuovo progetto. E’ un’altra grande sfida per Lotus”.

Pier Liberali della “United Business” ha dichiarato. “Questo accordo di partnership con Lotus Racing mi riempie di orgoglio. Lotus è uno dei più famosi costruttori a livello mondiale nel settore motorsport. E’ per noi un onore essere in grado di lavorare con loro, e faremo del nostro meglio per non deludere le loro aspettative. In questo momento stiamo decidendo quali saranno i piloti che prenderanno parte a questo prestigioso programma ufficiale”.