BRESCIA – Il comunicato dell'Aci Brescia sulla Mille Miglia storica

0

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il comunicato dell’Aci di Brescia sulla Mille Miglia.

“Con riferimento al marchio e all’organizzazione della Mille Miglia, attualmente assegnati all’ATI, vincitrice del bando per l’assegnazione quinquennale della gestione di tutte le attività contraddistinte dalla Freccia Rossa, l’Automobile Club di Brescia informa che il contratto con l’ATI composta da MAC Group S.r.l., Meet Comunicazione S.r.l. e Sanremorally S.r.l. scadrà il prossimo 30 giugno, dopo la trentesima edizione della rievocazione storica della corsa, che si terrà dal 17 al 20 maggio. Al termine dell’odierna riunione del Consiglio Direttivo, l’Automobile Club di Brescia comunica che non sarà indetta alcuna procedura di gara per l’affidamento dell’organizzazione della Mille Miglia e della licenza del marchio con la “Freccia Rossa”.

A partire dall’edizione del 2013, l’organizzazione Mille Miglia sarà quindi realizzata direttamente sotto il controllo dell’Automobile Club di Brescia, proprio come alle origini. Non deve essere dimenticato che, nel 1927, l’Automobile Club di Brescia fu fondato appositamente allo scopo di organizzare la prima “Coppa delle Mille Miglia”.

In questi giorni prosegue l’attività – in corso da alcuni mesi – dei legali e dei tecnici incaricati di individuare la più opportuna forma giuridica della struttura organizzativa; a tal scopo, è prevista la costituzione di una società “in house”, interamente controllata dall’Automobile Club Brescia. Aldo Bonomi, Presidente dell’Aci Brescia, ha dichiarato a nome di tutti i Consiglieri: «La scelta di non affidare ad altri l’organizzazione della Mille Miglia è stato un passo ponderato, nonché naturale da intraprendere. All’origine della decisione, presa in modo unanime dal CdA, ci sono motivazioni di carattere, culturale sportivo, organizzativo ed economico. In primo luogo, la Mille Miglia rappresenta un enorme patrimonio non solo per l’Automobile Club, ma anche per la collettività bresciana: un patrimonio che noi – insieme a molti appassionati soci ACI e concittadini –  riteniamo debba tornare ad essere gestito a Brescia.

Una scelta che riteniamo potrà favorire anche aziende bresciane, interessate dall’indotto generato dalla Freccia Rossa in diversi settori. Si tratta di un patrimonio che verrà gestito con cura ed attenzione, al fine di incrementarlo anno dopo anno, così da permettere anche il finanziamento di tutte le altre attività dell’Automobil Club bresciano. Alle tre società, MAC Group S.r.l., Meet Comunicazione S.r.l. e Sanremorally S.r.l., che hanno operato con professionalità, va la nostra riconoscenza per aver mantenuto la nostra corsa a livelli di eccellenza ed internazionalizzazione: non escludo, anzi mi auguro, che con loro, in futuro, si possano attuare nuove forme di collaborazione».

In ogni caso, la “corsa più bella del mondo” proseguirà la sua avventura, avendo come partenza e traguardo “Brescia, la Città della Mille Miglia”.