BAGOLINO – Uccelli e sequestri, la caccia non è ancora finita

0

Il Nucleo Ittico Venatorio nei giorni scorsi ha catturato un cacciatore con reti illegali nel territorio bagosso.

In questo periodo scarso per la caccia e non adatto, dato il periodo non migratorio, i cacciatori continuano a posizionare tramagli abusivi.

Esemplare di Fringuello

Nella scorsa settimana sono stati effettuati altri due sequestri, in poche settimane già tre i cacciatori denunciati.

L’uccellagione continua, nel territorio di Bagolino sono state sequestrate reti di cento metri.

Risiede nel paese valsabbino il protagonista del sequestro più recente.

Oltre alle reti, il cacciatore è stato trovato con richiami vivi illegali, specie protette, tra cui fringuelli, cesene e pettirossi, esemplari per il richiamo vivi e morti.

Numerose le reti illegali ritrovate e sequestrate.

Nonostante la cessazione del flusso migratorio i cacciatori continuano con le loro attività.